M5S, firme false: sospesi Nuti, Mannino e Di Vita

La decisione del collegio dei probiviri è stata pubblicata sul blog di Grillo

M5S, firme false: sospesi Nuti, Mannino e Di Vita
Beppe Grillo (Agf)

Roma - Sul caso delle firme false a Palermo, "il collegio dei probiviri dispone la sospensione cautelare dal Movimento 5 Stelle, di Claudia Mannino, Giulia Di Vita, Riccardo Nuti e Samantha Busalacchi". E' quanto si legge nel blog di Beppe Grillo. "Ogni valutazione definitiva sull'eventuale addebito disciplinare - si legge - sarà effettuata nella piena cognizione di tutti i fatti rilevanti di cui al procedimento, anche all'esito delle valutazioni svolte dall'autorità giudiziaria e nel contradditorio con gli interessati".

Nel blog, i tre probiviri del Movimento, Riccardo Fraccaro, Paola Carinelli e Nunzia Catalfo, hanno reso noto la decisione di sospendere in via cautelare i quattro attivisti coinvolti nell'inchiesta sul caso delle firme false a Palermo in quanto il loro comportamento "è suscettibile di giudicare l'immagine del Movimento 5 Stelle". Ritengono pertanto che "sussistono le condizioni previste dall'art.4 del regolamento per disporre la sospensione cautelare dal Movimento, nelle more dell'avvio della fase istruttoria del procedimento disciplinare".

La decisione è relativa all'inchiesta sulla falsificazione di massa delle firme per la presentazione delle liste elettorali per le elezioni comunali di Palermo nel 2012. Sigle ricopiate, ma, secondo alcune accuse, anche 'clonate', cioè raccolte in altre circostanze - a sostegno dei quesiti referendari, a esempio - e utilizzate per la presentazione delle liste.