M5S: espulsi i deputati Pinna e Artini, e' caos nel movimento

(AGI) - Roma, 27 nov. - Alla fine della giornata vengonoespulsi, tutti e due. "Hanno partecipato alla votazione di oggi27.818 iscritti certificati. Ha votato Si' il 69,8%, pari a19.436 voti. Ha votato No il 30,2%, pari a 8.382 voti", informafreddo un comunicato sul blog di Beppe Grillo. Non c'e'comprensione per Massimo Artini e Paola Pinna, additati allagogna telematica con il classico referendum on line. L'accusa,per quello che e' il codice di comportamento dei parlamentarigrillini, e' infamante: hanno tenuto tutto per se' l'interostipendio da deputato. In altri tempi il destino deidue sarebbe

(AGI) - Roma, 27 nov. - Alla fine della giornata vengonoespulsi, tutti e due. "Hanno partecipato alla votazione di oggi27.818 iscritti certificati. Ha votato Si' il 69,8%, pari a19.436 voti. Ha votato No il 30,2%, pari a 8.382 voti", informafreddo un comunicato sul blog di Beppe Grillo. Non c'e'comprensione per Massimo Artini e Paola Pinna, additati allagogna telematica con il classico referendum on line. L'accusa,per quello che e' il codice di comportamento dei parlamentarigrillini, e' infamante: hanno tenuto tutto per se' l'interostipendio da deputato. In altri tempi il destino deidue sarebbe stato segnato findal primo momento. Oggi, forse perche' il M5S e' percorso dapiu' di un dubbio dopo i risultati delle regionali, si apre undibattito dalle espressioni molto sapide e dalle conseguenzeancora tutte da valutare. "Chi non restituisce parte del proprio stipendio, cometutti gli altri, viola il codice di comportamento dei cittadiniparlamentari M5S", sottolinea il comico. "Tutto falso",ribattono i 'reprobi'. Con Federico Pizzarotti, 'fulminato'anche ieri proprio dal blog grillino, che si schiera senzaremore. Contro Beppe: "Spero che qualcuno riprenda lucidita' esi fermi in tempo. Non ho sacrificato parte della mia vita pervedere accadere tutto questo". Quanto basta per iniziare a presumere che non solo distipendio si tratti, da di dissenso da parte di Pinna e Artinisulla linea politica. Il risultato, comunque, e' sempre quello:il Movimento si spacca. Per via telematica. E' tutto un fiorire di blog, post, link e tweet. "Mi sonorotta la palle del buonismo", avverte l'onorevole PaolaCarinelli. La collega Patrizia Terzoni e' di diverso avviso:"Io voto no. Aiutateci a diffondere la verita'". Menodistaccata Gessica Rostellato: "Non ne posso piu' di sentircazzate". Nervi a fior di pelle, e quando arriva la notiziadell'avvenuta espulsione l'atmosfera non si calma. Anzi. "E'una votazione assurda che viola le regole". Commenta PaolaPinna con l'Agi, a botta calda. Una delegazione 5 stelleguidata da Artini parte diretta verso casa di Beppe Grillo. Madella delegazione non fa parte Pinna. "A far che?" dicepolemica. Sono tempi in cui i boatos parlamentari parlano di unpremier, Renzi, pronto a raccogliere chi e' uscito dalMovimento, chi sta per uscire, chi uscira' e chi sara' fattouscire. "Mi viene in mente Agatha Christie: 'E poi, non nerimase nessuno..." motteggia Claudio Messora, ex responsabilecomunicazione M5S a Bruxelles. La citazione colta, fra tantisbotti di rabbia, e da "Dieci piccoli indiani".(AGI).