La Lega candida Luca Zaia "Un commissario per il Veneto"

(AGI) - Milano, 2 mar. - "Per quanto mi riguarda, ha vinto ilVeneto, non ha vinto Salvini. Ora si parte coi progetti" perfare

La Lega candida Luca Zaia "Un commissario per il Veneto"

(AGI) - Milano, 2 mar. - "Per quanto mi riguarda, ha vinto ilVeneto, non ha vinto Salvini. Ora si parte coi progetti" perfare vincere Luca Zaia "candidato all'unanimita'". Cosi' MatteoSalvini in conferenza stampa in via Bellerio ha commentatol'esito del consiglio federale che - all'unanimita' - ha'incoronato' Luca Zaia candidato del Carroccio per le regionalivenete. A favore della candidatura di Zaia ha votato anche il'ribelle' Flavio Tosi.

La Lega e' un "movimento compatto che da oggi ha un suo candidato unico", ha aggiunto Salvini. "Nessuno ha vinto in pieno, nessuno ha perso su tutta la linea. Quelli che si aspettavano spaccature, sfighe varie, ci sono rimasti male".

La 'questione veneta' - con Tosi e Zaia che rivendicavanoentrambi l'ultima parola sulle liste per le regionali - era unodegli argomenti al centro della riunione del consiglio federaledella Lega Nord convocato da Matteo Salvini.

Il massimo organoesecutivo del Movimento e' stato convocato anche per fare unbilancio della manifestazione di sabato a Roma.Non solo: stando a quanto filtra da via Bellerio, la Lega avrebbe dato un ultimatum a Flavio Tosi: avra' unasettimana di tempo per scegliere tra la sua Fondazione'Ricostruiamo il Paese' o la Lega Nord, votandol'incompatibilita' tra i due organismi.

Intanto, l'ex capogruppo leghista alla Camera GianpaoloDozzo e' stato indicato come "mediatore" per la compilazionedelle liste regionali venete: sara' "commissario per le elezioni regionali" in Veneto. Non un 'commissariamento' ha voluto chiarire Matteo Salvini, "avra' il compito di accompagnare e gestire le elezioni regionali". Il segretario federale della Lega Nord ha sottolineato che la Liga veneta di Flavio Tosi "non e' commissariata". Dozzo, ha concluso, sara' un "semplice mediatore" tra Tosi e Luca Zaia, "che pero' avra' l'ultima parola". (AGI)