La Calabria passa al centrosinistra A Oliverio il 61%. Flop M5S

(AGI) - Catanzaro, 24 nov. - Con le elezioni anticipate, aseguito della condanna a sei anni per abuso d'ufficio dell'exgovernatore Giuseppe Scopelliti, il centrosinistra riconquistala Regione Calabria on Mario Oliverio, del Pd. Il neopresidente ha conquistato poco piu' del 61% dei consensi (peril dato definitivo mancano ancora un centinaio di sezioni), macirca il 56% dei calabresi aventi diritto al voto non si e'recato alle urne, decretando cosi' un vincitore su tutti,l'astensionismo. Il centrodestra, diviso, ha raccolto il 23% con Wanda Ferro(Fi, Casa delle liberta' e FdI-An) e l'8% con Nico D'Ascola

(AGI) - Catanzaro, 24 nov. - Con le elezioni anticipate, aseguito della condanna a sei anni per abuso d'ufficio dell'exgovernatore Giuseppe Scopelliti, il centrosinistra riconquistala Regione Calabria on Mario Oliverio, del Pd. Il neopresidente ha conquistato poco piu' del 61% dei consensi (peril dato definitivo mancano ancora un centinaio di sezioni), macirca il 56% dei calabresi aventi diritto al voto non si e'recato alle urne, decretando cosi' un vincitore su tutti,l'astensionismo. Il centrodestra, diviso, ha raccolto il 23% con Wanda Ferro(Fi, Casa delle liberta' e FdI-An) e l'8% con Nico D'Ascola(Ncd e Udc). Flop del Movimento 5 Stelle, con il 4% di ConoCantelmi, mentre non va oltre l'1% Giovanni Gattuso, conL'altra Calabria. Le vicende giudiziarie che hanno interessatoil palazzo regionale, quindi, hanno pesato piu' di quanto sipensasse, con l'affluenza che rispetto al 2010, gia' abbastanzabassa, ha fatto registrare un calo del 15%. Il neo governatore Oliverio parla di una "svolta storicaper la Calabria", mentre secondo il segretario regionale del Pdil deputato Ernesto Magorno, "i calabresi hanno deciso divoltare pagina ed ora si aspettano risposte concrete in terminidi crescita e sviluppo". In casa centrodestra, invece, potrebbe ora continuare la"guerra" in atto da alcuni mesi tra Nuovo Centrodestra e ForzaItalia e, di conseguenza, l'analisi sul voto di ieri ed anchesul forte astensionismo vedra' sicurament un botta e rispostatra le parti. Forte delusione anche in casa 5 Stelle, cheregistra un clamorosso insuccesso dopo il catastrofico flop diun mese fa alla elezioni comunali di Reggio Calabria. ConoCantelmi, candidato a presidente pèer il movimento fondato daBeppe Grillo, era sicuro di aver saputo interpretare la rabbiae la delusione dei calabresi, ma i risultati non lo hannopremiato. (AGI).