Jobs Act: minoranza Pd, "non ci sono condizioni per votare si'"

(AGI) - Roma, 25 nov. - La minoranza Pd si appresta a nonvotare a favore del job act. Il nodo su cui si starebbediscutendo in queste ore e' se uscire dall'Aula al momento delvoto finale o esprimersi contro alla delega lavoro. Unatrentina in tutto i democratici orientati a non votarla. "Valuteremo assieme l'atteggiameto da tenere ma non ci sonole condizioni per un voto favorevole al ddl", ha detto GianniCuperlo. "Valuteremo assieme l'atteggiamento da tenere", ma "non cisembra ci siano le condizioni per esprimere un voto favorevole"sul jobs act, ha spiegato Cuperlo durante

(AGI) - Roma, 25 nov. - La minoranza Pd si appresta a nonvotare a favore del job act. Il nodo su cui si starebbediscutendo in queste ore e' se uscire dall'Aula al momento delvoto finale o esprimersi contro alla delega lavoro. Unatrentina in tutto i democratici orientati a non votarla. "Valuteremo assieme l'atteggiameto da tenere ma non ci sonole condizioni per un voto favorevole al ddl", ha detto GianniCuperlo. "Valuteremo assieme l'atteggiamento da tenere", ma "non cisembra ci siano le condizioni per esprimere un voto favorevole"sul jobs act, ha spiegato Cuperlo durante l'incontro allaCamera tra una delegazione con 50 delegati Fiom, i parlamentaridi Sel ed alcuni esponenti della minoranza Pd. Con Cuperloanche Stefano Fassina e Pippo Civati. (AGI).