Improta, incomprensibile la decisione di Marino sull'Atac

(AGI) - Roma, 24 lug. - Il dimissionario assessore capitolinoai trasporti, Guido Improta, invita i membri del cda Atac a"far prevalere il senso di responsabilita' istituzionalerispetto allo sconcerto determinato da un atteggiamentoincomprensibile del sindaco, poiche' le loro dimissioni, serassegnate prima dell'approvazione del bilancio consuntivo2014, condannerebbero l'azienda municipalizzata alcommissariamento, la politica a una sconfitta di proporzionicolossali ma, soprattutto, vanificherebbero l'enorme lavoro chee' stato fatto in questi due anni e deluderebbero il senso diappartenenza che la maggioranza dei dipendenti di Atac hacomunque manifestato all'azienda e alla citta', lavorando incondizioni difficili

(AGI) - Roma, 24 lug. - Il dimissionario assessore capitolinoai trasporti, Guido Improta, invita i membri del cda Atac a"far prevalere il senso di responsabilita' istituzionalerispetto allo sconcerto determinato da un atteggiamentoincomprensibile del sindaco, poiche' le loro dimissioni, serassegnate prima dell'approvazione del bilancio consuntivo2014, condannerebbero l'azienda municipalizzata alcommissariamento, la politica a una sconfitta di proporzionicolossali ma, soprattutto, vanificherebbero l'enorme lavoro chee' stato fatto in questi due anni e deluderebbero il senso diappartenenza che la maggioranza dei dipendenti di Atac hacomunque manifestato all'azienda e alla citta', lavorando incondizioni difficili e venendo chiamati a rispondere di unlivello di servizio certamente deludente". Commentando ladecisione del sindaco di Roma, Ignazio Marino, di azzerare ivertici dell'azienda dei trasporti della capitale, Improtaricorda che "il cda di Atac e' formato da due ottimi dirigentidell'amministrazione comunale, il dottor Stefano Fermante,ragioniere generale del Comune, e la dott.ssa CristianaPalazzesi, esperta in diritto degli appalti, che insieme alpresidente Grappelli e all'amministratore delegato Broggi sonofaticosamente venuti a capo di una situazioneeconomico-finanziaria molto complicata: a loro va il mioringraziamento per il lavoro svolto". (AGI).