Governo: "la riforma della Rai entro novembre"

(AGI) - Roma, 19 ott. - Il governo punta a chiudere la riformadella Rai "entro novembre, sia alla Camera che al Senato". Loha detto il sottosegretario alle Comunicazioni, AntonelloGiacomelli, conversando con i giornalisti a Montecitorio. AllaCamera oggi si e' iniziata la discussione generale sullariforma della Rai. Gli stipendi dei dirigenti e dei giornalisti con qualifichedirigenziali della Rai saranno pubblici, ha detto ilsottosegretario Giacomelli. "Nel testo - ha affermato - sara'previsto, e lo diremo in Aula, un piano di trasparenza sulleretribuzioni di chi in Rai ha un incarico dirigenziale". Perquanto riguarda

(AGI) - Roma, 19 ott. - Il governo punta a chiudere la riformadella Rai "entro novembre, sia alla Camera che al Senato". Loha detto il sottosegretario alle Comunicazioni, AntonelloGiacomelli, conversando con i giornalisti a Montecitorio. AllaCamera oggi si e' iniziata la discussione generale sullariforma della Rai. Gli stipendi dei dirigenti e dei giornalisti con qualifichedirigenziali della Rai saranno pubblici, ha detto ilsottosegretario Giacomelli. "Nel testo - ha affermato - sara'previsto, e lo diremo in Aula, un piano di trasparenza sulleretribuzioni di chi in Rai ha un incarico dirigenziale". Perquanto riguarda i compensi dei conduttori esterni, continuera'a valere il principio del budget di programma. Commentando la presa di posizione del capogruppo di FI allaCamera, Renato Brunetta, che ha chiesto una informativa sututte le retribuzioni dei dirigenti, Giacomelli ha poirisposto: "Siamo d'accordo. Nel testo vi sara' un piano sullatrasparenza che riguarda le retribuzioni di chi in Rai ha unincarico dirigenziale. Credo che non ci sia niente danascondere. Piu' si informano i cittadini della realta'aziendale piu' si fa una cosa giusta". (AGI).