Governo: Di Maio, "Non vedo liti ma solo attacchi continui a M5s"

L'intervista al Corriere della sera del vicepremier, che avverte: "Per noi il governo va avanti se fa le cose per gli italiani e se agli italiani dice la verità"

governo di maio salvini 
Francesco Fotia / AGF 
Luigi Di Maio

"Per noi il governo va avanti se fa le cose per gli italiani e se agli italiani dice la verità. Francamente non vedo litigi, vedo solo continui attacchi al M5s. Una volta sul salario minimo, un'altra sull'Europa, è un continuo e mi dispiace, ma se si fanno le cose per il Paese il governo va avanti 4 anni". Lo dice il leader M5s Luigi Di Maio al 'Corriere della sera'.

Anche sul voto per Ursula von der Leyen, sostiene Di Maio, "nessuno si è scontrato, noi non ci siamo scontrati, siamo stati attaccati ingiustamente", ma "la Lega perché ha cambiato idea all'ultimo minuto". Nella partita del commissario Ue, "spetta alla Lega la nomina" ripete Di Maio e osserva: "Se ora sono in grado di farselo nominare un commissario, dopo essersi isolati in Europa, ben venga. Altrimenti gli diamo una mano. Ad ogni modo in Europa daremo tutto il supporto necessario. La responsabilità è della Lega. Ripeto: hanno vinto le elezioni, ora sono loro prima degli altri a dover dimostrare qualcosa agli italiani". 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.