Governo: De Girolamo, "si dimettano gli indagati"

(AGI) - Rivisondoli (L'Aquila), 21 mar. - Il capogruppo allaCamera di Area Popolare, Nunzia De Girolamo, chiede ledimissioni dei rappresentanti di governo indagati. "Dalla miabattaglia solitaria non recedo. E' normale un Paese dove unprocesso mediatico decide le dimissioni di un ministro? Io dicoche, adesso, devono dimettersi anche quelli che hanno un ruolonel governo e sono indagati. Alle mezze misure - conclude DeGirolamo - non ci sto". "Non e' piu' sopportabile assistere adun premier che nei nostri confronti mostra arroganza". Laparlamentare beneventana chiama il partito a "cambiare il Paeseda destra, non

(AGI) - Rivisondoli (L'Aquila), 21 mar. - Il capogruppo allaCamera di Area Popolare, Nunzia De Girolamo, chiede ledimissioni dei rappresentanti di governo indagati. "Dalla miabattaglia solitaria non recedo. E' normale un Paese dove unprocesso mediatico decide le dimissioni di un ministro? Io dicoche, adesso, devono dimettersi anche quelli che hanno un ruolonel governo e sono indagati. Alle mezze misure - conclude DeGirolamo - non ci sto". "Non e' piu' sopportabile assistere adun premier che nei nostri confronti mostra arroganza". Laparlamentare beneventana chiama il partito a "cambiare il Paeseda destra, non da sinistra" e a difendere la "propriadignita'". "Siamo diventati - rimarca De Girolamo - lastampella di Renzi per il jobs act, legge elettorale, il pattodel Nazareno. Io penso che la battaglia per l'Italia affinche'non diventi il sud dell'Europa si puo' fare all'interno delgoverno ma anche standone fuori. Si puo' stare all'esterno edire si alle cose che condividiamo, non a tutto quello che civiene messo davanti. Di questo passo, Renzi va in tv acapitalizzare anche quello che proponiamo noi, mentre Areapopolare si ritrovera', nel 2018, quattro o cinque poltrone chenon servono a nessuno". (AGI).