Governo: Berlusconi, S&P certifica che Renzi non ha fatto niente

(AGI) - Roma - Il downgrade di S&P, "in Italia e' statoaccolto con distacco. Con noi al governo ogni alzata disopracciglio delle  [...]

(AGI) - Roma, 7 dic. Il downgrade di S&P, "in Italia e' statoaccolto con distacco. Con noi al governo ogni alzata disopracciglio delle agenzie di rating provocava terremotipolitici e feroci campagne di stampa". Lo dice in unaintervista ad Affari Italiani, Silvio Berlusconi. "Detto questo- aggiunge - non consideravo allora e non considero oggi leagenzie di rating come il Vangelo, ma in questo caso Standard &Poor's non ha fatto altro che fotografare la grave situazionedel nostro Paese. Ricordo che era un declassamento"annunciato". Sei mesi fa S&P, pur pessimista, aveva sospeso ilgiudizio in attesa di vedere all'opera il governo Renzi". Equindi, prosegue Berlusconi, "e' una presa d'atto di quello chee' sotto gli occhi di tutti: le riforme promesse, in campoeconomico, in concreto realizzano poco o nulla. Renzi deve farei conti con il suo stesso partito, nel quale esiste una fortecomponente contraria ad ogni effettiva modernizzazione eliberalizzazione". (AGI).