Giustizia: via libera CdM a non punibilita' reati piu' lievi

(AGI) - Roma, 1 dic. - Via libera del Consiglio dei ministri aldecreto legislativo sulla "tenuita' del fatto", con il quale siprevede la non punibilita' dei reati piu' lievi. Il CdM, aquanto si e' appreso, ha anche dato l'ok al ddl delega sullacooperazione penale, con misure su rogatorie ed estradizioni.Ildecreto legislativo varato stasera in CdM prevede la nonpunibilita' dei reati piu' lievi - ossia quelli per i quali siprevede oggi una pena detentiva non superiore nel massimo a 5anni, e una pena pecuniaria sola o congiunta alla precedente -quando l'offesa e'

(AGI) - Roma, 1 dic. - Via libera del Consiglio dei ministri aldecreto legislativo sulla "tenuita' del fatto", con il quale siprevede la non punibilita' dei reati piu' lievi. Il CdM, aquanto si e' appreso, ha anche dato l'ok al ddl delega sullacooperazione penale, con misure su rogatorie ed estradizioni.Ildecreto legislativo varato stasera in CdM prevede la nonpunibilita' dei reati piu' lievi - ossia quelli per i quali siprevede oggi una pena detentiva non superiore nel massimo a 5anni, e una pena pecuniaria sola o congiunta alla precedente -quando l'offesa e' di particolare tenuita' e quando si e' difronte a un comportamento non abituale. Una non-punibilita' chepotra' essere dichiarata in ogni fase e grado del processo eche non sara' d'ostacolo per la parte offesa (che potra'comunque opporsi all'archiviazione) che vorra' seguire lastrada del risarcimento in sede civile.