Giustizia: Orlando, ferie toghe no al centro; piu' responsabilita'

(AGI) - Roma, 17 set. - La riduzione del numero di giorni diferie dei magistrati "e' uno dei punti che cerchiamo diaffrontare, perche' nel momento in cui intervenendo su unmeccanismo si cerca di aggiustare diversi ingranaggi c'e' anchequesta questione, ma non la farei diventare il centrodell'attenzione. Noi chiediamo ai magistrati, come abbiamochiesto ad altri ambiti della nostra macchina statale,un'assunzione di responsabilita', un impegno per far funzionaremeglio il sistema, ma non riteniamo che quel singolo interventosia risolutivo o determinante". Cosi' il ministro dellaGiustizia Andrea Orlando intervenuto a Rtl 102.5. Insiste Orlando:

(AGI) - Roma, 17 set. - La riduzione del numero di giorni diferie dei magistrati "e' uno dei punti che cerchiamo diaffrontare, perche' nel momento in cui intervenendo su unmeccanismo si cerca di aggiustare diversi ingranaggi c'e' anchequesta questione, ma non la farei diventare il centrodell'attenzione. Noi chiediamo ai magistrati, come abbiamochiesto ad altri ambiti della nostra macchina statale,un'assunzione di responsabilita', un impegno per far funzionaremeglio il sistema, ma non riteniamo che quel singolo interventosia risolutivo o determinante". Cosi' il ministro dellaGiustizia Andrea Orlando intervenuto a Rtl 102.5. Insiste Orlando: "Devo anche dire che i magistratilamentano il fatto che questo intervento e' stato fatto un po'fuori da un confronto che avevamo sviluppato, pongono unaquestione di eccessiva enfasi e' stata data a questo aspettorispetto ad altri, spiegano che le ferie sono un momento incui, specialmente in alcuni ambiti, si riesce a recuperare illavoro che si e' accumulato nel corso dell'anno. Ci sono quindianche elementi che caratterizzano questa posizione, dopo di chee' chiaro che nessuno ha grande piacere nel vedere modificatedelle abitudini che si sono consolidate nel tempo, cosa che iocredo bisogni comunque fare". E osserva: "Lo dico avendo datola disponibilita' a discutere del come, in che misura, adapprofondire il punto e a riconoscere le specificita' di questosettore, pero' l'obiettivo deve essere questo perche' se non sifa qualche piccolo passo avanti su ogni fronte e' impossibilefarlo complessivamente". (AGI).