Franceschini: per musei valgano regole servizi essenziali

(AGI) - Roma, 18 set. - Lo sciopero dei lavoratori dei beniculturali e dei musei, nonche' dei luoghi di cultura all'apertocome il Colosseo ed i Fori imperiali sara' regolato dallestesse norme che valgono per gli scioperi nei servizi pubbliciessenziali. Questo il contenuto del decreto che il governovarera' oggi, come annunciato dal premier Matteo Renzi. Aspiegarlo e' il ministro dei Beni culturali, DarioFranceschini, entrando a pazzo Chigi. "Nessuno vuole limitareil diritto dei lavoratori" a fare assemblee o scioperi "maservono delle regole chiare" ha detto Franceschini. "Sipotranno svolgere le assemble sindacali e

(AGI) - Roma, 18 set. - Lo sciopero dei lavoratori dei beniculturali e dei musei, nonche' dei luoghi di cultura all'apertocome il Colosseo ed i Fori imperiali sara' regolato dallestesse norme che valgono per gli scioperi nei servizi pubbliciessenziali. Questo il contenuto del decreto che il governovarera' oggi, come annunciato dal premier Matteo Renzi. Aspiegarlo e' il ministro dei Beni culturali, DarioFranceschini, entrando a pazzo Chigi. "Nessuno vuole limitareil diritto dei lavoratori" a fare assemblee o scioperi "maservono delle regole chiare" ha detto Franceschini. "Sipotranno svolgere le assemble sindacali e gli scioperi ma conle regole particolari che esistono per i servizi pubbliciessenziali - ha spiegato Franceschini - come vale ora per lescuole e gli ospedali. Vedere oggi, alla vigilia delle Giornateeuropee del patrimonio, turisti in fila davanti ai cancellichiusi fa male, e' un danno per l'Italia, una cosa difficile dacapire ed accettare". Il decreto che verra' varato oggi dal Cdm"e' una norma di cui si discute da tempo ed e' statasollecitata anche oggi dal garante degli scioperi: anche iluoghi di cultura saranno considerati come servizi pubbliciessenziali", ha aggiunto ancora il ministro che, in quantoall'assemblea dei lavoratoti di oggi del Colosseo e dei Fori,ha spiegato: "Era autorizzata ma sulla base delle regoleattuali, nessuno vuole toccare i diritti dei lavoratori ma oragli scioperi si svolgeranno con regole che tutelano i dirittidegli utenti". (AGI).