Fassina, "ho detto addio al Pd, ora lavoro a una nuova sinistra"

(AGI) - Roma, 24 giu. - "Ieri in una sede del partito diCapannelle ho, con sofferenza, annunciato che ho lasciato ilPd". Cosi' Stefano Fassina, in conferenza stampa alla camera,conferma di essere uscito dal partito. "L'ho fatto in uncircolo della periferia romana perche' li' sono le mie radici,le persone che dobbiamo rappresentare e le persone a cui devodare risposte". "La scelta di mettere la fiducia sul ddl scuola e' unascelta grave e insostenibile per il Pd" ha spiegato Fassina,che ha annunciato l'uscita dal partito democratico insieme alladeputata dem Monica Gregori: dal jobs

(AGI) - Roma, 24 giu. - "Ieri in una sede del partito diCapannelle ho, con sofferenza, annunciato che ho lasciato ilPd". Cosi' Stefano Fassina, in conferenza stampa alla camera,conferma di essere uscito dal partito. "L'ho fatto in uncircolo della periferia romana perche' li' sono le mie radici,le persone che dobbiamo rappresentare e le persone a cui devodare risposte". "La scelta di mettere la fiducia sul ddl scuola e' unascelta grave e insostenibile per il Pd" ha spiegato Fassina,che ha annunciato l'uscita dal partito democratico insieme alladeputata dem Monica Gregori: dal jobs act, alle riformeelettorale e costituzionale, al ddl scuola sono stati molti iprovvedimenti che non sono stati condivisi. "C'e' unasubalternita' rispetto all'establishment e ai Marchionne, allafinanza internazionale" ha detto l'ex responsabile economicodem. "Il 4 luglio con Civati, Cofferati e Pastorino - ha dettoFassina -, ci ritroveremo per avviare un percorso politico suiterritori, plurale, che possa raccogliere le tante energie chesono andate nell'astensionismo. Vogliamo provare aricoinvolgerle per una sinistra di governo ma con una agendaalternativa". "Non passeremo all'opposizione, cercheremo di confrontarcicon i contenuti perche' le riforme servono ma il cambiamentonon e' necessariamente positivo" ha detto Fassina, che poi haspiegato come anche con Sel "incroceremo i percorsi nelleprossime settimane". Rispetto a Landini "l'attenzione c'e' da tempo, perche' luie altri stanno lavorando a mettere insieme tante rappresentanzesociali, hanno bisogno di una rappresentanza politica ma nonvogliono costruire un partito. Noi sul piano dellarappresentanza politica vogliamo interloquire con quelleforze". (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it