Di Maio: Siri si deve dimettere o è inutile che Salvini vada a Corleone

Il leader M5s Luigi Di Maio insiste sulla dimissioni del sottosegretaro leghista Armando Siri. "Si deve dimettere da sottosegretario e se non lo fa chiederemo a nome del governo di farlo, anche al presidente del Consiglio, perché noi lo abbiamo disinnescato in qualche modo togliendogli le deleghe ma quella è un'indagine di corruzione che riguarda anche fatti di mafia", ha detto Di Maio, a margine delle celebrazioni del 25 Aprile che si sono tenute alla sinagoga di via Cesare Balbo a Roma. "Puoi anche andare a Corleone a dire che vuoi liberare il paese dalla mafia ma per farlo devi evitare che la politica abbia anche solo un'ombra legata a inchieste su corruzione e mafia", ha aggiunto, riferendosi alla visita del ministro dell'Interno Matteo Salvini oggi in Sicilia. "Ci sono da realizzare ancora tante cose del contratto di governo per questo dico che è inutile parlare di temi inutili come quello di Siri", ha concluso Di Maio.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.