Di Maio, ipocrita la politica che attacca Davigo

Il vicepresidente 5stelle della Camera: "faccio appello a Renzi: votiamo insieme una legge anticorruzione che preveda l'abolizione della prescrizione e gli agenti infiltrati"

Di Maio, ipocrita la politica che attacca Davigo
 Luigi di Maio - imago

(AGI) - Roma, 24 apr. - "Credo che la politica che attacca questo magistrato e' una politica un po' ipocrita". Lo afferma Cosi' Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, a 'Che tempo che fa' sul caso Davigo. "Ieri - aggiunge - ho avuto modo di esprimere solidarieta' a Davigo. Se un magistrato che maneggia la legge da 30 anni da' un consiglio, facciamo tesoro di questo consiglio". "Faccio un appello al presidente del consiglio: votiamo insieme una legge anticorruzione che preveda l'abolizione della prescrizione e gli agenti infiltrati", ha detto poi Luigi Di Maio in merito alle proposte avanzate dal presidente dell'Anm Piercamillo Davigo. "Io candidato premier? Lo deve chiedere alle persone che fanno parte del movimento che decideranno con una votazione chi sara' candidato presidente del consiglio", quindi "quando ci saranno le elezioni, spero il prima possibile, lo decideranno". Cosi' Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera, a 'Che tempo che fa'. Parlando poi del problema dei migranti, Di Maio ha detto che "non e' questione di frontiere ma questione di quote". .