Delrio, nostra riforma sul lavoro supera articolo 18

(AGI) - Bruxelles, 22 set. - Il sottosegretario alla presidenzadel Consiglio, Graziano Delrio, a margine di un'audizione inParlamento europeo a Bruxelles parla della riforma del lavoro edell'annosa questione sull'art. 18. "La nostra riforma (delmercato del lavoro) e' complessiva, e va a superare l'articolo18 come e' stato concepito fino a oggi". "La riformacomplessiva del mercato del lavoro estendera' i diritti aimilioni di cittadini che non li hanno e abbiamo provveduto apreparare gia' il terreno per la prossima finanziaria per dareun segnale concreto di maggiore protezione", ha aggiuntoDelrio. "La risposta ai problemi

(AGI) - Bruxelles, 22 set. - Il sottosegretario alla presidenzadel Consiglio, Graziano Delrio, a margine di un'audizione inParlamento europeo a Bruxelles parla della riforma del lavoro edell'annosa questione sull'art. 18. "La nostra riforma (delmercato del lavoro) e' complessiva, e va a superare l'articolo18 come e' stato concepito fino a oggi". "La riformacomplessiva del mercato del lavoro estendera' i diritti aimilioni di cittadini che non li hanno e abbiamo provveduto apreparare gia' il terreno per la prossima finanziaria per dareun segnale concreto di maggiore protezione", ha aggiuntoDelrio. "La risposta ai problemi occupazionali del nostro paesesta nel contratto a tutele crescenti che include e supera tuttii vecchi sistemi che davano protezione, ma non la davano inrealta'," ha aggiunto Delrio, precisando che l'obiettivo delgoverno e' "estendere i diritti e dare possibilita' di nuoviposti di lavoro.""La delega che ci dara' il Parlamento definira' i confini entrocui muoverci." Delrio aveva precedentemente aperto al superamentodell'articolo 18 attraverso la riforma del lavoro proposta dalgoverno. Il sottosegretario ha comunque aggiunto: "Per ora ioregistro che e' stato fatto un lavoro ottimo in commissione,"ha detto Delrio definendo questo lavoro "molto equilibrato,molto avanzato dal punto di vista delle tutele." Delrio haconcluso dicendo che "in questo momento dovremmo rallegrarcidel fatto che il Parlamento ha allargato le tutele e le ha resepiu' solide". .