Da Pizzarotti a Rostellato, la rivolta dei grillini sul web

(AGI) - Roma, 27 nov. - "Spero che qualcuno riprenda lucidita'e si fermi in tempo". Federico Pizzarotti non fa nomi ma e'chiaro a chi si riferisca, con il suo tweet nel giorno in cuiBeppe Grillo lancia il processo on line per cacciare i deputatiPinna e Artini, colpevoli di non essere in linea con le regoleinterne sul finanziamento. "Non ho sacrificato parte della miavita per vedere accadere tutto questo", chiarisce il sindaco diParma, a sua volta destinato, ieri, di nuove stoccate propriodal blog di Grillo. "E' chiaro che nel M5s vige una sola

(AGI) - Roma, 27 nov. - "Spero che qualcuno riprenda lucidita'e si fermi in tempo". Federico Pizzarotti non fa nomi ma e'chiaro a chi si riferisca, con il suo tweet nel giorno in cuiBeppe Grillo lancia il processo on line per cacciare i deputatiPinna e Artini, colpevoli di non essere in linea con le regoleinterne sul finanziamento. "Non ho sacrificato parte della miavita per vedere accadere tutto questo", chiarisce il sindaco diParma, a sua volta destinato, ieri, di nuove stoccate propriodal blog di Grillo. "E' chiaro che nel M5s vige una sola norma e cioe' quella di'non disturbare il manovratore'. L'unica colpa di Artini,infatti, e' stata quella di mettere in evidenza le falle delsistema di rendicontazione e, quindi, i rischi diaggredibilita' esterna del portale". Cosi', "siamo alle solite"dicono i senatori ex M5s, ora nel gruppo Misto, AlessandraBencini, Monica Casaletto, Maurizio Romani, Fabrizio Bocchino,Laura Bignami, Francesco Campanella e Luis Alberto Orellana,sull'affaire Pinna-Artini. "Il blog di Beppe Grillo, con unnuovo atto d'imperio e senza rispetto per il codice dicomportamento per gli eletti Cinque stelle, procede a due nuoveespulsioni nel Movimento, senza passare per l'assembleacongiunta. E questa - domandano - sarebbe la tanto sbandieratademocrazia? A quanto pare gli errori compiuti in passato nonhanno insegnato niente ai vertici". "Nel post fa sorridere proprio il richiamo al codice dicomportamento - dicono ancora -. E' evidente che il duoGrillo-Casaleggio lo utilizzi a convenienza. Come si fa acitarlo, infatti, in merito alle rendicontazioni se poi nonesistono regole chiare e valide per tutti gli eletti, daiconsiglieri agli europarlamentari?". "Non ne posso piu' di sentir parlare di espulsioni! In questopost ci sono scritte un mucchio di cazzate. Massimo e Paola NONdevono uscire". Cosi' su Facebook la deputata 5 stelle GessicaRostellato. Quindi, argomenta: "Punto 1: Massimo e Paola stannorendicontando e restituendo... Potreste vederlo dai loro sitima stranamente sono sotto attacco hacker e sonoirraggiungibili..." sototlinea rimandando ai rispettivi siti. "Punto 2 - prosegue - chi ha scritto questo post, "non siricorda", che sul codice di comportamento c'e' scritto che lerichieste di espulsione vanno PRIMA discusse e ratificatedall'assemblea e cio' non e' avvenuto. Avete deciso didistruggere il M5S?.....Ditelo!". .