Csm: Teresa Bene (laica Pd) ineleggibile

(AGI) - Roma - Teresa Bene, componente laico del nuovoCsm eletto in quota Pd, non possiede i requisiti per far partedell'organo di autogoverno della magistratura e dunque e'ineleggibile. Lo ha deciso il plenum del Csm all'unanimita'alla luce degli approfondimenti eseguiti dalla Commissioneverifica titoli di Palazzo dei marescialli. Bene non haraggiunto i 15 anni, richiesti dal regolamento, di esercizioeffettivo della professione di avvocato ed e' docente associatoe non ordinario. Ora il Parlamento dovra' procedere conl'elezione di un nuovo membro laico, ma nel frattempo il nuovoConsiglio potra' lavorare anche in

(AGI) - Roma, 30 set. - Teresa Bene, componente laico del nuovoCsm eletto in quota Pd, non possiede i requisiti per far partedell'organo di autogoverno della magistratura e dunque e'ineleggibile. Lo ha deciso il plenum del Csm all'unanimita'alla luce degli approfondimenti eseguiti dalla Commissioneverifica titoli di Palazzo dei marescialli.

Bene non haraggiunto i 15 anni, richiesti dal regolamento, di esercizioeffettivo della professione di avvocato ed e' docente associatoe non ordinario. Ora il Parlamento dovra' procedere conl'elezione di un nuovo membro laico, ma nel frattempo il nuovoConsiglio potra' lavorare anche in assenza di un consigliere.

Teresa Bene, decisione sbagliata; violati miei diritti Unadecisione "errata sia nel merito che sul piano procedurale".Cosi' Teresa Bene definisce quella presa dal plenum del Csmsulla sua ineleggibilita'. "I miei diritti di partecipazione -ha detto Bene prima di lasciare l'aula Bachelet - sono statipalesemente violati". (AGI)