Crisi: Renzi, smettere con lamentazioni "ce la possiamo fare"

(AGI) - Parma, 20 nov. - "Dobbiamo smettere di pensare che cisono le lamentazioni greche: dobbiamo guardare le nostreaziende e dire ce la possiamo fare": cosi' il presidente delConsiglio, Matteo Renzi, al termine della visita ad alcunistabilimenti industriali del parmense, la Pizzarotticostruzioni Spa e Ladallara automobili, davanti ai sindaci deicomuni alluvionati del parmense riuniti in consiglio comunale aParma. Renzi, che dopo aver lasciato il consiglio si e' recatoa visitare un'altra impresa, la Barilla, ha spiegato che oggibisogna dare attenzione ai temi del lavoro "perche' questo oggie' la priorita'". Il discorso,

(AGI) - Parma, 20 nov. - "Dobbiamo smettere di pensare che cisono le lamentazioni greche: dobbiamo guardare le nostreaziende e dire ce la possiamo fare": cosi' il presidente delConsiglio, Matteo Renzi, al termine della visita ad alcunistabilimenti industriali del parmense, la Pizzarotticostruzioni Spa e Ladallara automobili, davanti ai sindaci deicomuni alluvionati del parmense riuniti in consiglio comunale aParma. Renzi, che dopo aver lasciato il consiglio si e' recatoa visitare un'altra impresa, la Barilla, ha spiegato che oggibisogna dare attenzione ai temi del lavoro "perche' questo oggie' la priorita'". Il discorso, ha detto Renzi rivolgendosi aisindaci, vede proprio i primi cittadini in prima linea rispettoalle difficolta' del territorio. "Imprenditori contro operai?Ma di cosa stiamo parlando - ha detto ancora Renzi - in molterealta' lavorano insieme". Renzi ha poi definito quella diParma "una realta' importante per il nostro Paese, a tutti ilivelli". .