Consulta: senatore Donato Bruno, per me decide Berlusconi

(AGI) - Roma, 30 set. - "Premesso che la votazione deicandidati alla Corte Costituzionale deve rappresentare uno deimomenti piu' alti dell'attivita' parlamentare, richiedendo lamassima condivisione sul profilo dei nominativi che dovrannoassurgere a tale prestigioso incarico istituzionale; econsiderato che l'attuale situazione politica di stallo nonappare consentire la necessaria convergenza per la predettaelezione, ritengo doveroso, al fine di agevolare il lavoroparlamentare, rimettere nelle mani del Presidente SilvioBerlusconi la mia candidatura. Per quanto attiene le notizie distampa di questi giorni ribadisco che, a tutt'oggi, non horicevuto per la vicenda di Isernia, ne'

(AGI) - Roma, 30 set. - "Premesso che la votazione deicandidati alla Corte Costituzionale deve rappresentare uno deimomenti piu' alti dell'attivita' parlamentare, richiedendo lamassima condivisione sul profilo dei nominativi che dovrannoassurgere a tale prestigioso incarico istituzionale; econsiderato che l'attuale situazione politica di stallo nonappare consentire la necessaria convergenza per la predettaelezione, ritengo doveroso, al fine di agevolare il lavoroparlamentare, rimettere nelle mani del Presidente SilvioBerlusconi la mia candidatura. Per quanto attiene le notizie distampa di questi giorni ribadisco che, a tutt'oggi, non horicevuto per la vicenda di Isernia, ne' per altre vicende,alcun avviso di garanzia. Sono stato sei mesi fa sentito come"persona informata dei fatti". Sono comunque, e ovviamente, adisposizione dell'autorita' giudiziaria per fornire qualsiasiulteriore chiarimento utile a definire la mia eventualeposizione". Lo dichiara il senatore Donato Bruno. .