Consulta: niente quorum nonostante intesa Pd-Fi, oggi si rivota

(AGI) - Roma  - Sara' necessaria, riferiscono fontiparlamentari, un'altra votazione per eleggere i membri dellaConsulta. Luciano Violante e Donato Bruno, si    [...]

Consulta: niente quorum nonostante intesa Pd-Fi, oggi si rivota

(AGI) - Roma, 16 set. - Sara' necessaria, riferiscono fontiparlamentari, un'altra votazione per eleggere i membri dellaConsulta. Luciano Violante e Donato Bruno non hanno raggiunto il quorum per essereeletti. Il senatore di Forza Italia, Donato Bruno, si e'fermato a 529 voti; per Luciano Violante i voti sono stati 530.Il quorum previsto per l'elezione dei magistrati di CorteCostituzionale e' di 570. Le nuove votazioni per eleggere i due magistrati mancantiper il Consiglio Superiore di Magistratura e i due giudicicostituzionali si terranno oggi a Montecitorio apartire dalle ore 18. Lo ha annunciato il vice presidente dellaCamera, Luigi Di maio, prendendo la parola in Aula per riferireil risultato delle votazioni che hanno portato all'elezione diElisabetta Casellati, Teresa bene e Renato Balduzzi al Csm. A Montecitorio, intanto, si ragiona anche sul fatto che lamaggioranza dei tre quinti per fare passare i candidati allaCorte Costituzionale e' un obiettivo difficile da raggiungre,diventa una soglia molto alta in una situazione in cui non c'e'piu' un sistema bipolare, con due schieramenti che si mettonod'accordo e giungono cosi' ad un punto di caduta. Al di la' di quanti potrebbero non seguire le indicazionidi Pd e FI, bisogna tenere conto della posizione di M5s chepartecipa al voto ma continua a votare esclusivamente i propricandidati. "L'accordo tiene,  c'e' stato solo un problema legatoalle assenze. Domani (oggi, ndr) si risolvera'", spiega il vicesegretariodel Pd, Lorenzo Guerini.  "Avanti con con Violante e Bruno che rappresentano duecandidati di indiscusso valore", sottolinea invece il senatore Pddi area riformista, Miguel Gotor. "E' importante che abbiano ampiamente superato la sogliadei 500 voti, appaiati", aggiunge. Poi spiega: "c'e un problema anche tecnico. Il quorum dei3/5 e' molto alto in uno schema tripolare. Bisogna prendereatto di questo e l'indisponibilita' politica el'irresponsabilita' dei 5 stelle rende difficile ilraggiungimento del quorum. Non ci sono problemi politici ma unaquestione tecnica", conclude. (AGI)