Consulta in alto mare, il Pd si spacca sul lavoro

(AGI) - Roma - Ennesima fumata nera, la tredicesimaper quanto riguarda la Consulta, e la Camera archivia anchequesta settimana di votazioni  [...]

(AGI) - Roma, 18 set. - Ennesima fumata nera, la tredicesimaper quanto riguarda la Consulta, e la Camera archivia anchequesta settimana di votazioni per l'elezione di due giudicicostituzionali ed altrettanti consiglieri 'laici' del Csm. I voti per Luciano Violante sono stati 542, 527 quelli perDonato Bruno. Niente da fare, si riprova martedi', in attesache il week-end porti consiglio. "Ha assolutamente ragione ilCapo dello Stato. Spero in una soluzione di alto profilo nelleprossime ore",fa sapere intanto Matteo Renzi.

Per il momento, pero', lo stallo non si sblocca, e leparole di Giorgio Napolitano restano, almeno per ora, letteramorta. Anzi, dal Movimento 5 Stelle fioccano le accuse. "Noi inquesta combine non c'entriamo". 'Combine', all'inglese.'Biscotto', se preferite l'italiano. Insomma, una partitatruccata. Beppe Grillo liquida cosi' la questione: "O ci sonocandidati all'altezza delle istituzioni, o il M5S non sisporchera' le mani". Insomma, i grillini si chiamano fuori, mentre Fi e Pd sidanno da fare. Un incontro tra i capigruppo di Camera e Senatodel Partito Democratico e di Sel porta alla "piena condivisionedelle parole del Capo dello Stato" e alla condivisa"disponibilita' al reciproco ascolto sia nel metodo sia nelmerito per una vicenda che deve trovare una rapidaconclusione". Silvio Berlusconi, da parte sua, incontra unadelegazione leghista per tentare un recupero del pacchetto divoti del Carroccio in vista di martedi'. Gli effetti di questemanovre saranno pesati la prossima settimana.

Si profilano, intanto, nuovi problemi all'interno del Pd,dove salgono i toni del dibattito in materia di riforma delmercato del lavoro. In commissione esteri al Senato passa unanorma con cui si introduce per la prima volta il criterio deicontratti a tutela crescente, secondo la linea del Jobs Act diRenzi. Ma nel partito non tutti sono d'accordo. "Servonoimportanti correzioni" al progetto del governo, twitta con fogaMatteo Orfini, giovane turco che di recente aveva avviato unfitto dialogo con la maggioranza del partito.

Pier LuigiBersani rilancia: nel progetto del governo si ravvisa lapresenza di "idee surreali". Poi si lascia andare ad uncommento sulla questione della Consulta che sa molto dimalizia. "Ci sono passato anch'io", dice riferendosi allapresenza dei franchi tiratori che hanno impallinato i candidatialla Corte Costituzionale. Talvolta il passato passa, ma moltolentamente.(AGI)