Comunali: Venezia, centrodestra con Brugnaro in netto vantaggio

(AGI) - Venezia, 14 giu. - Fra affluenza in calo, ferma al49,01% rispetto al 59,81% del primo turno, ferite lasciatedall'inchiesta sul Mose, polemiche e cambiamenti dopo 11 mesidi commissariamento prefettizio, Venezia potrebbe avere unnuovo sindaco: secondo il servizio elettorale del Comune, aoltre meta' delle sezioni scrutinate, in rimonta rispetto alprimo turno, il nuovo primo cittadino potrebbe essere LuigiBrugnaro, imprenditore, patron della Reyer di basket, expresidente della Confindustria locale, sostenuto, oltre che dadiverse civiche, da Forza Italia e dalla Lega Nord. A Brugnaro,con 134 sezioni scrutinate su 256, sono andati oltre

(AGI) - Venezia, 14 giu. - Fra affluenza in calo, ferma al49,01% rispetto al 59,81% del primo turno, ferite lasciatedall'inchiesta sul Mose, polemiche e cambiamenti dopo 11 mesidi commissariamento prefettizio, Venezia potrebbe avere unnuovo sindaco: secondo il servizio elettorale del Comune, aoltre meta' delle sezioni scrutinate, in rimonta rispetto alprimo turno, il nuovo primo cittadino potrebbe essere LuigiBrugnaro, imprenditore, patron della Reyer di basket, expresidente della Confindustria locale, sostenuto, oltre che dadiverse civiche, da Forza Italia e dalla Lega Nord. A Brugnaro,con 134 sezioni scrutinate su 256, sono andati oltre 27milavoti, il 53,17%, contro i circa 24mila ottenuti da FeliceCasson, pari al 46,83%. Un risultato che sarebbe a suo modostorico: in citta', dal 1993, anno in cui venne introdottal'elezione diretta del sindaco, infatti, la citta' era semprestata appannaggio del centrosinistra, con le giunte guidate daMassimo Cacciari, Paolo Costa e Giorgio Orsoni, che l'hannoscorso si dimise dopo essere stato coinvolto nell'inchiesta sulMose. Niente da fare dunque per il senatore del Pd, che, dopoaver vinto le primarie, ha compattato dietro di se' il partitoe il centrosinistra, incassato il sostegno degli sfidanti e delpremier Matteo Renzi, ma, nonostante il vantaggio di 10 puntial primo turno, non sarebbe riuscito a recuperare abbastanzavoti per mantenere il vantaggio del primo turno. A favore diBrugnaro, invece, hanno giocato gli accordi trovati in questedue settimane con la Lega Nord, che ha schierato al suo fiancoanche il presidente della Regione, Luca Zaia, e con FrancescaZaccariotto, ex presidente della Provincia. .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it