"Certificato di stabilità obbligatorio per gli edifici"

Lo annuncia il ministro Delrio dopo la tragedia di Torre Annunziata

"Certificato di stabilità obbligatorio per gli edifici"
Foto: twitter 
 Una palazzina di quattro piani è crollata a Torre Annunziata, in provincia di Napoli. Secondo le informazioni dei Vigili del fuoco, al lavoro sul posto, potrebbero essere coinvolte due famiglie.

Per gli edifici sarà obbligatorio il certificato di stabilità. Dopo la tragedia di Torre Annunziata dove una paklazzina è crollata uccidendo 8 persone, il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, in un colloquio con La Repubblica, annuncia che, "come è obbligatoria la certificazione energetica degli immobili, nei futuri contratti di affitto e compravendita, lo sarà anche la certificazione statica". Il ministro evidenzia anche come saranno superate le resistenze dei proprietari degli immobili da sempre contrari per il costo delle verifiche.

La tragedia di Torre Annuzniata: 8 morti sotto le macerie

"Una ragione che però da qualche tempo è venuta meno", osserva il ministro. "Ricordo che il sisma-bonus ora consente di fare le analisi delle condizioni statiche degli immobili con la possibilità di detrarre fiscalmente fino all'85% della spesa sostenuta. La cosa riguarda tanto i condomini, senza distinzione tra prima e seconda casa, quanto gli immobili che hanno destinazione produttiva. Il beneficio, per giunta, si può godere praticamente in tutto il paese perché l'Italia intera è di fatto sismica e c'è anche la possibilità di cedere a chi fa il lavoro il credito fiscale nei confronti dello stato".