Camusso: grave la precettazione Renzi: rispetto diritto di sciopero

(AGI) - Roma, 11 dic. - "Il diritto di sciopero e'garantitodalla Costituzione e noi lo rispettiamo. Il fatto che io nonsia d'accordo sullo

Camusso: grave la precettazione Renzi: rispetto diritto di sciopero

(AGI) - Roma, 11 dic. - "Il diritto di sciopero e'garantitodalla Costituzione e noi lo rispettiamo. Il fatto che io nonsia d'accordo sullo sciopero di domani non toglie che laprotesta domani si faccia, sia ben organizzata e gestita e,conoscendo le organizzazioni sindacali che lo hannoprogrammato, nel rispetto delle opinioni diverse, credo chedomani filera' tutto liscio". Lo ha detto Matteo Renzi durantela conferenza stampa ufficiale a Ankara.

"E' legittimo che cipossano essere manifestazioni e scioperi. Quello generale e'una forma di alta protesta alla quale dobbiamo avvicinarci conprofondo rispetto". "Spero - ha proseguito il premier - che sipossano risolvere le polemiche di queste ore tra il ministrodelle Infrastrutture e il leader della Cgil. Ho sentito ieriLupi e mi ha detto di avere avuto dei contatti con la Camussoper trovare una soluzione e spero che cio' accada".

Ilsegretario generale della Cgil e' infuriata. La precettazionedei lavori del settore ferroviario decisa dal ministro delleInfrastrutture, Maurizio Lupi, alla vigilia dello scioperogenerale del 12 dicembre e' un atto "gravissimo" che "alza itoni". ha affermato Camusso, nel corso di un videoforum diRepubblica Tv. Ieri, infatti, il ministro dei Trasporti, susegnalazione dell'Autorita' di garanzia per gli scioperi haemanato l'ordinanza di precettazione per i dipendenti delservizio.

L'Autorita' di garanzia per gli scioperi, presiedutada Roberto Alesse, ha segnalato al ministro che "per icittadini utenti del servizio pubblico del trasportoferroviario, dallo sciopero generale del prossimo 12 dicembrediscende il fondato pericolo di un pregiudizio grave edimminente ai diritti della persona costituzionalmente tutelati,che rende opportuna l'adozione dell'ordinanza diprecettazione".

"Resta l'auspicio - conclude il Garante - chele organizzazioni sindacali proclamanti si adeguinospontaneamente, cosi' come previsto dalla legge,all'indicazione, gia' fornita dall'Autorita' di garanzia, diescludere dallo sciopero generale il settore del trasportoferroviario, per evitare una concentrazione eccessiva discioperi in tale settore strategico per la mobilita' deicittadini". (AGI)