Campania: FI, "sul caso De Luca palese abuso d'ufficio di Renzi"

(AGI) - Roma, 24 giu. - "E' francamente ridicolo che ilpresidente del Consiglio (si fa per dire), Matteo Renzi, su unavicenda cosi' delicata, con importanti ricadute istituzionali,e nota da mesi come quella di Vincenzo De Luca dichiari di nonpoter ancora procedere alla sospensione del neo governatoredella Campania poiche' in attesa di un parere dei ministricompetenti e dell'avvocatura dello Stato". Lo sostengono conuna dichiarazione congiunta Renato Brunetta, capogruppo FI allaCamera, e Paolo Russo, deputato e coordinatore azzurro dellacitta' metropolitana di Napoli. "Questa dichiarazione, fattadal premier ieri sera al termine del Consiglio

(AGI) - Roma, 24 giu. - "E' francamente ridicolo che ilpresidente del Consiglio (si fa per dire), Matteo Renzi, su unavicenda cosi' delicata, con importanti ricadute istituzionali,e nota da mesi come quella di Vincenzo De Luca dichiari di nonpoter ancora procedere alla sospensione del neo governatoredella Campania poiche' in attesa di un parere dei ministricompetenti e dell'avvocatura dello Stato". Lo sostengono conuna dichiarazione congiunta Renato Brunetta, capogruppo FI allaCamera, e Paolo Russo, deputato e coordinatore azzurro dellacitta' metropolitana di Napoli. "Questa dichiarazione, fattadal premier ieri sera al termine del Consiglio dei ministri, e'la prova - sottolineano - del dolo, del colpevole ritardo edella omissione che costituisce il suo abuso d'ufficio". "La legge Severino - proseguono - e' chiarissima caroRenzi, e' gia' stata applicata numerose volte e non ha bisognodi particolari interpretazioni. Renzi chiedera' il parere aquale ministro? Per vicende di questo tipo quello competente e'il ministro degli Affari regionali, che ad oggi non fa partedella compagine di governo dopo le dimissioni della Lanzetta afine gennaio. A chi chiedera', dunque, Renzi? Forse a sestesso, visto che le deleghe in questi sei mesi le ha tenutestrette strette a Palazzo Chigi. Sentire, inoltre, il pareredell'avvocatura dello Stato sembra dilatorio. Un ulteriorediversivo per prendere tempo e permettere, in modo illegittimo,a De Luca di avviare il governo della Regione Campania con lanomina del vice governatore e della Giunta". "Che dire: - concludono gli azzurri - Nella migliore delleipotesi siamo davanti ad un governo incompetente edisorganizzato, nella peggiore abbiamo a che fare con la malafede del presidente del Consiglio (sempre si fa per dire),Matteo Renzi. In entrambi i casi una miseria che il Paese nonmerita".(AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it