Berlusconi: FI-Lega-FdI hanno piu' voti del Pd

(AGI) - Roma, 26 set. - "Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italiahanno piu' voti del Pd". Lo ha detto citando sondaggi il leaderdi FI, Silvio Berlusconi, partecipando ad Atreju15. Un leaderforte per il centrodestra? "Qualche volta guardandomi allospecchio...". "Le primarie sono uno strumento accoglibile,plausibile se non c'e' un leader carismatico e se ci sono soloseconde file", ha osservato Berlusconi, aggiungendo che "Sec'e' un leader chiaro e accettato da tutti le primarie nonservono perche' i leader prima o poi vengono fuori, come e'accaduto con Renzi". Berlusconi non ha escluso un suo impegno:

(AGI) - Roma, 26 set. - "Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italiahanno piu' voti del Pd". Lo ha detto citando sondaggi il leaderdi FI, Silvio Berlusconi, partecipando ad Atreju15. Un leaderforte per il centrodestra? "Qualche volta guardandomi allospecchio...". "Le primarie sono uno strumento accoglibile,plausibile se non c'e' un leader carismatico e se ci sono soloseconde file", ha osservato Berlusconi, aggiungendo che "Sec'e' un leader chiaro e accettato da tutti le primarie nonservono perche' i leader prima o poi vengono fuori, come e'accaduto con Renzi". Berlusconi non ha escluso un suo impegno:"Io non mi tiro indietro per senso di responsabilita' verso ilmio Paese e i miei concittadini, quando mi sara' restituito losplendore dell'innocenza dalla Corte dei diritti dell'Uomo diStrasburgo. Aspetto l'assoluzione e ridero' beato. Vedrete cosasuccedera' quando sara' cancellata quella sentenzaimpossibile". E poi: "I politicanti mestieranti sono finalmentefuori da Forza Italia. Per quelli che se ne vanno: 'evviva, deogratias'. Tutti i mestieranti della politica che non fannopolitica per passione, come un servizio per lo Stato,finalmente sono scesi da Forza Italia che hanno consideratocome un taxi". Poi il tema delle riforme. Quelle in discussionesono un "pasticcio potenzialmente molto pericoloso". "Una Leggeelettorale che concentra un premio di maggioranza su una solalista io la vedo come una pericolosa deriva autoritaria". (AGI) .