Berlusconi di nuovo in campo "Rischio ma torno in piazza"

(AGI) - Milano - Silvio Berlusconi torna in piazza elancia le sue proposte choc per uscire dalla crisi. Ilpresidente di Forza  [...]

(AGI) - Milano, 29 nov. - Silvio Berlusconi torna in piazza elancia le sue proposte choc per uscire dalla crisi. Ilpresidente di Forza Italia propone, nel caso torni a governarel'Italia, che "per sei mesi la compravendita delle case avvengasenza pagare tasse allo Stato. C'e' bisogno di uno choc, questoe' uno choc". Berlusconi, nel corso del suo intervento al 'Notax day' di Milano, ha poi illustrato un progetto a favore deipensionati e delle persone anziane. Per l'ex presidente delConsiglio "i pensionati non possono vivere con meno di milleeuro" e per questo si propone "l'aumento di tutte le pensioniminime per tredici mensilita'"; inoltre Berlusconi assicural'impegno del partito per "detassare subito le case diproprieta' delle persone anziane". Inoltre, ha aggiunto, "perun padre e una madre che sono riusciti a mettere un piccologruzzolo da parte da dare ai propri figli e nipoti, ciimpegniamo all'abrogazione di ogni tassa di successione suquesto patrimonio". Infine, nell'impegno del partito a favoredegli anziani, Berlusconi ha assicurato iniziative pergarantire implantologia e operazioni alla cataratta gratuite".Per uscire dal tunnel della crisi economica, Berlusconi spiegache occorre svalutare l'euro con un cambio "uno a uno" con ildollaro e l'immissione di "forte liquidita'" per dare ossigenoalla crescita. Questa e' l'unica ricetta che secondo SilvioBerlusconi puo' dare i risultati sperati. "Sull'euro abbiamo lenostre idee che presenteremo - ha aggiunto - per esempio,recuperare parte della nostra sovranita' monetaria", con "unaseconda moneta che possa essere stampata da noi e messa sulmercato che poi ne valutera' il cambio con l'euro. E' una cosache si puo' fare". Berlusconi, quindi, ha ribadito l'intenzionedi votare "le riforme, ma diciamo che per tutto il resto siamodecisamente e responsabilmente all'opposizione in parlamento",e in particolare "non condividiamo le politiche economiche diquesto governo". .