Berlusconi: Datemi ancora fiducia, patto con Renzi va rispettato

(AGI) - Roma - L'accordo siglato con Matteo Renziva rispettato. E' deciso Silvio Berlusconi quando parla con isuoi della necessita' di  [...]

Berlusconi: Datemi ancora fiducia, patto con Renzi va rispettato
(AGI) - Roma, 15 lug. - L'accordo siglato con Matteo Renziva rispettato. E' deciso Silvio Berlusconi quando parla con isuoi della necessita' di rispettare il patto del Nazareno sulleriforme, secondo quanto si apprende, durante la riunione deigruppi. Loda il capogruppo al Senato Paaolo Romani per avertenuto sull'accordo a Palazzo Madama, ma, si apprende, haparole di lode anche per Renato Brunetta, presidente deideputati, per l'opposizione condotta sul fronte delle misureeconomiche. Forza Italia deve restare unita, avrebbe ancoradetto Berlusconi che avrebbe anche invitato i suoi ad evitaredi aprire il dibattito. L'ex Cavaliere avrebbe chiesto ai suoidi dargli "ancora fiducia", richiamando i vent'anni di storiapolitica comune. Sulle riforme avrebbe insistito sul patto delNazareno: questa e' la riforma possibile, che vogliono gliitaliani. L'ex premier ha sottolineato che sulle riforme sonostati fatti grandi passi avanti rispetto al testo del governo.Una riunione durata poco meno di un'ora e che, dopo lo speechdi Denis Verdini sulla fase precongressuale del partito chedovra' essere affrontata piu' in dettaglio, ha visto Berlusconiprotagonista applaudito. Berlusconi ha invitato FI a dire bastaalle liti e all'unita' del partito perche' se la squadralitiga, questo il senso, nello spogliatoio non riconquista glielettori. Quindi avrebbe esordito, con dei fogli in mano,dicendo: ho appuntato l'intervento per essere il piu' chiaropossibile e ha chiesto fiducia. Sono vent'anni, avrebbesottolineato Berlusconi, che vi fidate di me e credo dimeritare la vostra fiducia. Poi avrebbe fatto presente cheuscire dal tavolo delle riforme sarebbe un autogol. Quindiavrebbe lodato il lavoro svolto dal capogruppo Paolo Romani apalazzo Madama e avrebbe dato incarico al presidente deideputati Renato Brunetta di gestire l'opposizionesull'economia. Perche' una cosa sono le regole da scrivereinsieme, altro e' la politica economica. Nessun dibattito altermine della riunione in cui Silvio Berlusconi di fatto achiesto la fiducia ai suoi e ha tenuta dritta la barra sulleriforme. Non sono intervenuti neanche i senatori che noncondividono la linea del governo Renzi sul superamento delbicameralismo e chiedono un Senato eletto direttamente dallagente. Ma alla fine dell'assemblea dei gruppi Vincenzo D'Anna,secondo quanto si e' appreso, a Silvio Berlusconi avrebbecomunque detto: ma cosi' dai ragione ad Angelino Alfano. Prontala replica di Berlusconi che, sempre secondo quanto siapprende, gli avrebbe risposto: ma allora vattene tu conAlfano. (AGI).