Berlusconi contro Fitto, "Stop alle critiche o te ne vai"

(AGI) - Roma - Ho fatto fare un sondaggio, con questituoi distinguo continui perdiamo voti, non fai altro chedanneggiarci, invece bisogna  [...]

(AGI) - Roma, 2 ott. - Ho fatto fare un sondaggio, con questituoi distinguo continui perdiamo voti, non fai altro chedanneggiarci, invece bisogna lavorare sull'unita' del partito.Cosi' Silvio Berlusconi, riferiscono fonti parlamentariazzurre, si e' rivolto a Raffaele Fitto che durante l'ufficiodi presidenza di FI, ha ribadito le sue critiche sulla linea dipartito. Se vuoi restare bene - ha detto il Cavaliere - ma nonpuoi sempre criticare su ogni cosa, altrimenti e' meglio chevai in un altro partito, basta con tutte queste dichiarazionicontro di me. Ed ancora: ci fai perdere il 3-4% di voti. Sevuoi - ha argomentato Berlusconi - vieni a parlare direttamentecon me, ma non andare in tv a parlare contro il partito. IlCavaliere, raccontano i presenti, avrebbe fatto un accennoanche al passato. C'e' stato - questa l'osservazione che vieneriferita da chi era presente - un altro che si e' comportato inquesto modo e sai come e' finita. Se non sei d'accordo puoianche fare un altro partito. Lo scontro si e' accesosoprattutto quando l'ex presidente del Consiglio, sottolineanole stesse fonti, si e' avvicinato a Fitto: tu sei figlio di unvecchio democristiano, FI e' un'altra cosa, non c'e' spazio percerti comportamenti. Alcuni esponenti azzurri hanno contestatoinnanzitutto il metodo scelto dall'ex premier per imporre lapropria linea. "Non e' che prima si vota un documento e poi sidiscute", spiega un parlamentare azzurro. Il documento nelquale si ribadisce la strategia di pieno appoggio alle riformenon e' stato votato da Fitto e da Romano. Ma Berlusconi e'andato avanti rincarando la dose. "Sono un martire. Mi hannotolto la liberta', mi hanno tolto i diritti e mi hannodanneggiato perfino nel mio patrimonio, le mie aziende perdonopubblicita' a causa della Rai e non posso neanche andare intelevisione per difendermi, mi hanno minacciato". SilvioBerlusconi, spiega chi era presente all'ufficio di presidenzadi FI, e' tornato a parlare della sua situazione economica egiudiziaria. Il Cavaliere, spiegano le stesse fonti, haribadito di credere nella Corte di Strasburgo. Presto - haspiegato l'ex presidente del Consiglio - tornero' ad esserelibero. E ancora. "Non c'e' nessun cerchio magico e non e' veroche ci sia un patto scritto con Renzi: quello visto da Toti e'solo un foglietto di appunti scritto da Verdini". (AGI).