Arriva manovra da 30 miliardi, Renzi "Italia ha cambiato verso"

(AGI) - Bruxelles, 16 ott. - L'Italia ha varato oggi "una leggedi stabilita' straordinaria" e l'ha fatto "seguendo fedelmentei principi delle regole europee". Ieri sera il presidente delConsiglio Matteo Renzi lasciando il Consiglio europeo hasottolineato l'importanza della finanziaria appena presentata.Un risultato che "non e' scontato - ha detto - perche' inquesto palazzo molti dei colleghi teorizzano l'importanza diseguire le regole salvo poi dimenticarsi di farlo. L'Italiainvece - ha proseguito - anche in questo ha cambiato verso esegue fedelmente le regole, anche quando ne contestal'efficacia o la validita'". Ecco la seconda

(AGI) - Bruxelles, 16 ott. - L'Italia ha varato oggi "una leggedi stabilita' straordinaria" e l'ha fatto "seguendo fedelmentei principi delle regole europee". Ieri sera il presidente delConsiglio Matteo Renzi lasciando il Consiglio europeo hasottolineato l'importanza della finanziaria appena presentata.Un risultato che "non e' scontato - ha detto - perche' inquesto palazzo molti dei colleghi teorizzano l'importanza diseguire le regole salvo poi dimenticarsi di farlo. L'Italiainvece - ha proseguito - anche in questo ha cambiato verso esegue fedelmente le regole, anche quando ne contestal'efficacia o la validita'". Ecco la seconda finanziariatargata Matteo Renzi, presentata ieri pomeriggio a colpi ditweet. Una volta c'erano le slides, ora anche quelle sonoobsolete, desuete, antiquate e decisamente outfashioned. "Laversione 'base' della legge di stabilita' vale poco meno di 27miliardi. Nella versione accessoriata 30 miliardi", la premessadi Renzi fatta usando un paragone che di solito si sente negliautosaloni. Quindi il premier e' passato ad illustrare unaserie di "pillole di serenita' in 140 caratteri", per giungeremeglio ai centri nervosi dell'opinione pubblica e promettereche questa Legge di stabilita' dara' tanta stabilita' al cetomedio. Primo punto: "Si scrive legge di stabilita', sipronuncia legge di fiducia". Secondo punto: "Interventostraordinario sulle case popolari, ci preoccupiamo di chiarranca". Terzo: "Super ammortamenti: chi investe nelle aziendeammortizza al 140% anziche' al 100%. Uno sconto per chi cicrede da subito". Ancora: "Un paese piu' semplice: semplificarele misure per il contante, per le partite Iva, per i lavoratoriautonomi". Ognuno ha un tweet dedicato. L'evasore fiscale e'messo in guardia con un "Un Paese piu' giusto. Pagare meno.Pagare tutti: lotta all'evasione con la digitalizzazione".L'abbonato alla televisione pubblica blandito con un secco"Canone Rai a 100 euro" (diventeranno addirittura 95 tra altri12 mesi). Il precario dell'insegnamento o l'aspirantericercatore messo di fronte ai successi: "Un paese piu'orgoglioso: 1000 ricercatori, 500 cattedre universitariespeciali, 500 assunzioni nella cultura". Ma e' sulle tasse chesi gioca il mesasggio piu' forte. Se il taglio dell'Ires per leimprese arrivera' "dal prossimo anno", e la cosa e' detta avoce,a voce si afferma che "La ripartenza deve esseresostenuta, l'unico modo e' dare degli choc fiscali. Percio' vial'Imu e le tasse sulla prima casa". Tutto con uno sloganfinale: "vogliamo un'Italia con il segno piu' davanti". Primareazione delle opposizioni viene da Renato Brunetta ed e' lasolita: il premier e' colto da un attacco di annuncite.Fedriga, della Lega commenta con un laconico "Renzi non ha piu'ritegno". Mentre Carbone del Pd critica il parlamentare diForza Italia, anche stavolta usando la solita battuta: "chefatica stare dietro al quasi Nobel Brunetta". Siamo all'iniziodel dibattito che ci condurra' alla fine della sessione dibilancio. (AGI).