Adozioni: Coordinamento minori, una legge ibrida e adultocentrica

(AGI) - Roma, 17 ott. - "La legge sulle adozioni che riconosceil ruolo degli affidatari a poter adottare il bambino che hannoin affidamento, se dichiarato adottabile, e' una legge ibrida,adultocentrica, anticostituzionale, che non tiene per nienteconto del tanto decantato e sbandierato interesse del bambino,bensi' solo l'interesse dell'adulto". Ad affermarlo e' AureliaPassaseo, presidente del Ciatdm, Coordinamento internazionaledelle associazioni per la tutela dei diritti dei minori. "E' una legge - sottolinea Passaseo - che si fonda sulprincipio di continuita' degli affetti che si creano trafamiglia affidataria e bambino ma che, al tempo stesso,

(AGI) - Roma, 17 ott. - "La legge sulle adozioni che riconosceil ruolo degli affidatari a poter adottare il bambino che hannoin affidamento, se dichiarato adottabile, e' una legge ibrida,adultocentrica, anticostituzionale, che non tiene per nienteconto del tanto decantato e sbandierato interesse del bambino,bensi' solo l'interesse dell'adulto". Ad affermarlo e' AureliaPassaseo, presidente del Ciatdm, Coordinamento internazionaledelle associazioni per la tutela dei diritti dei minori. "E' una legge - sottolinea Passaseo - che si fonda sulprincipio di continuita' degli affetti che si creano trafamiglia affidataria e bambino ma che, al tempo stesso, escludeda tale continuita' le famiglie conviventi e le personesingole. Il Parlamento ha approvato la legge assumendosi laresponsabilita' di creare disuguaglianze tra i bambini dati inaffido ad una famiglia fondata sul matrimonio mentre i bambinidati in affidamento a famiglie di fatto non potranno essereadottati da chi pure per un lungo periodo si e' occupato diloro, creando gli stessi legami di affettivita' che si creanocon la famiglia affidataria fondata sul matrimonio. Bambini diserie A e bambini di serie B, famiglie disgregate perche' nonvengono aiutate a recuperare il rapporto con i loro figli".(AGI).