Mobilità, l’evoluzione dell’area di servizio: dalla benzina ai servizi
ENI GTR&M – Native article Eni Live Station

Mobilità, l’evoluzione dell’area di servizio: dalla benzina ai servizi

Logo Eni

Questa storia inizia da un luogo preciso: 420 South Theresa Avenue a St. Louis, in Missouri. Siamo nel 1905 e si inaugura la prima stazione di servizio al mondo di soli carburanti per automobili, la prima pensata e realizzata per questo unico scopo. Oggi Google Maps lo documenta come un posto periferico tra la rampa di accesso a una strada di scorrimento veloce e una fabbrica abbandonata, senza una targa o un monumento commemorativo. Ma 116 anni fa qui si toccava con mano una rivoluzione epocale: le auto si vendevano alla classe media bisognosa di un mezzo privato per spostarsi e dunque alla ricerca di un esercizio commerciale dove “fare benzina”.

Ma prima di quell’anno, nel resto degli Stati Uniti e del mondo, dove si acquistava il carburante visto che la prima automobile, con motore a scoppio, è stata utilizzata in Germania nel 1886? Semplicemente si andava a comprarlo presso altri generi di negozi: la benzina confezionata in una latta si prendeva dal ferramenta o in drogheria. Rimaniamo in terra tedesca, dove presso la pompa di benzina della farmacia del paese di Wiesloch è stato fatto il primo pieno alla vettura di cui sopra.

In Italia la svolta nel 1952 grazie all'intuizione di Enrico Mattei, l’uomo che aveva deciso di scommettere sulle risorse energetiche e naturali del nostro Paese. Nella competizione tra le grandi compagnie petrolifere, la rete di distributori Agip era composta da poco più di un migliaio di semplici impianti sui marciapiedi e di chioschi in ferro e muratura. In quell’anno si assiste alla rivoluzione commerciale: nasce il marchio con il Cane a sei zampe per la campagna pubblicitaria del prodotto di punta della compagnia (la benzina Supercortemaggiore) e si assiste anche a una revisione totale dell'immagine, e del numero, dei punti vendita con il progetto delle nuove stazioni, affidato all'architetto Mario Bacciocchi.

Non solo benzina (e il metano Agipgas), ma anche servizi come autolavaggio, officina, tabacchi, bar, tavola calda e motel: novità che contribuiranno a trasformare la sosta per il rifornimento di carburante anche in un momento di pausa e contribuiranno a rendere la rete Agip come la più moderna tra quelle europee. Nella competizione per attirare il pubblico di viaggiatori, le stazioni di servizio iniziarono quindi a essere più attrattive offrendo anche servizi alle persone, in ambienti accoglienti, e non solo vendita di carburanti o assistenza all’automobile.

Ancora oggi sono dei punti di riferimento, anche se il concetto di stazione di servizio è radicalmente cambiato nel tempo con servizi dedicati alla mobilità, alla persona e alla vettura. Oggi parliamo di Eni Mobility Point con servizi dedicati alla mobilità, alla persona e alla vettura. Si possono trovare quelli pensati per agevolare la qualità della sua vita, semplificando e integrando lo svolgimento di tante attività quotidiane, e magari facendo anche un rifornimento: è possibile fare una pausa di qualità con prodotti al 100% italiani negli Eni Café, il quinto player del settore food in Italia presente in oltre 600 punti vendita distribuiti capillarmente nelle Eni Station in tutto il Paese, che ha realizzato anche il primo Flagship Store “fuori rete” all’Aeroporto Fiumicino di Roma. Può effettuare una spesa veloce, comoda e sicura con prodotti alimentari di qualità nel negozio di prossimità Emporium o decidere se far recapitare i suoi pacchi Amazon negli oltre 800 locker presenti sul territorio, pagare bollettini postali o ritirare contanti grazie alla collaborazione con Poste Italiane, oppure richiedere, ritirare o sostituire il dispositivo Telepass negli oltre 200 Telepass point by Eni.

Eni Live, la nuova app che contiene tante app

Con Eni Live si pagano i rifornimenti nelle Eni Station, i parcheggi negli Eni Parking e le soste sulle strisce blu direttamente dall’app (solo utenti registrati). Si possono utilizzare anche le carte Multicard fisiche o digitali per pagare il rifornimento (solo per utilizzo in Italia) e accedere a tutti i servizi Multicard direttamente dallo smartphone. Da oggi c’è anche il nuovo programma Eni Live Play, disponibile nell’app Eni Live, che fa vincere tanti premi: effettuando il rifornimento presso le Eni Station, facendo una pausa all’Eni Cafè o la spesa negli Emporium, si partecipa ogni giorno agli instant win per provare a vincere subito dei premi: voucher carburante, buoni spesa da utilizzare negli Eni Café o Emporium, una colazione completa, un lavaggio all’Eni Wash, che potranno essere utilizzati in qualsiasi punto vendita aderente della rete Eni in Italia. E inoltre un buono regalo Amazon.it o video lezioni Cucina Italiana, corsi digitali e molti altri premi. Per i clienti che scelgono “Servito”, le possibilità di vincere raddoppiano con la “doppia giocata” e per loro in palio ogni settimana un super premio di “5 anni di carburante e servizi Eni” del valore di 7.500 euro. Ma per iniziare a gioire subito all’Instant Win basta scaricare la nuova app e, accettando il regolamento “Eni Live Play”, si può già provare a vincere subito senza aver ancora effettuato un acquisto.

Tutte le informazioni su: https://www.enistation.com/instazione/enilive