Che Natale sarà? Per renderlo unico facciamo un regalo al Pianeta
eni gas e luce native article eataly

Che Natale sarà? Per renderlo unico facciamo un regalo al Pianeta

Logo Eni Gas & Luce

C’era una volta – in una città italiana – un bambino che voleva fare un regalo di Natale speciale al suo caro amico Pianeta. Erano anni che lo vedeva triste e sofferente, così andò dai suoi genitori e chiese loro quale dono lo avrebbe reso felice. Il ‘panettone sostenibile’, decretò la coppia disponendo sul tavolo tutti gli ingredienti freschi necessari a prepararlo. “Perché sostenibile?” chiese il bambino. Sua madre rispose: “Perché se lo prepariamo a casa non avremo bisogno di comprarlo avvolto in un imballaggio di plastica – materia che inquina Pianeta. E poi lo cuoceremo nel forno insieme alla nostra torta di mele, così da non sprecare calore”. Il bambino si convinse e insieme alla sua famiglia impastò un dolce alto e soffice. A dare una mano c’era anche la nonna, che dallo schermo del computer dispensava consigli su come replicare alla perfezione la ricetta tradizionale.

Arrivata la mezzanotte della vigilia Pianeta scartò il suo regalo ricevuto con il corriere poi, sorridente, telefonò al suo amico e gli disse: “Grazie di quello che hai fatto per me; oggi ti sembrerà di non ricevere nulla in cambio ma non è così. In futuro camminerai su un sentiero sostenibile e avrai come ricompensa una nuova energia”.

Come ogni favola che si rispetti, anche questa ha la sua morale: i bambini di oggi sono gli adulti di domani ed è a loro che i ‘grandi’ devono insegnare valori fondamentali come il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente. Per sensibilizzarli nei confronti di questi temi, si potrebbe pensare di sfruttare il Natale unico che ci aspetta quest’anno e coinvolgere tutta la famiglia anche da lontano.

Sei passi per un Natale diverso e sostenibile

La Pandemia non ci permette di essere vicini fisicamente, allora uniamoci in una missione possibile: facciamo tutti un regalo al Pianeta. In che modo? Prepariamo un pranzo sostenibile che segua l’esempio del bambino e della sua famiglia affinché la favola del Natale possa sprigionare la giusta energia in tutte le nostre case. Come ogni missione che si rispetti, c’è una tabella di marcia da rispettare per arrivare a meta.

Primo passo: Fate una spesa attenta, evitate imballaggi non riciclabili, prediligete materie prime di stagione e prodotte localmente.

Secondo passo: Radunate in cucina tutti i membri della famiglia che vivono sotto il vostro stesso tetto, invitate gli altri su una piattaforma virtuale e scegliete insieme il menu. Ora accendete l’albero decorato di lucine a LED ma spegnete tutte le altre luci, TV, videogiochi… che non state usando.

Terzo passo: Dedicatevi alle preparazioni. Prestate attenzione a non lasciare aperto il frigorifero troppo tempo quando tirate fuori gli ingredienti per non far entrare aria calda. Se potete evitate di usare i piccoli elettrodomestici e lavorate gli ingredienti a mano.

Quarto passo: Confrontatevi su metodi e tempi di cottura o variazioni di ricette per capire come ridurre l’uso dell’energia e – se ci sono bambini con voi – leggete ad alta voce la favola del Natale per rafforzare l’importanza della questione ambientale, coinvolgendoli nei vostri discorsi.

Ricordate che il forno a microonde consuma la metà, ma se non potete fare a meno di utilizzare quello tradizionale cuocete più pietanze insieme e tenetelo sempre chiuso per non disperdere il calore.

Quinto passo: Apparecchiate la tavola evitando le stoviglie e gli accessori monouso, in plastica o in carta - anche il riciclo assorbe energia - e godetevi la condivisione del pasto.

Sesto passo: Se usate la lavastoviglie, ricordatevi di sciacquare prima i piatti manualmente per poter poi utilizzare un programma di lavaggio breve e non intensivo.

Missione compiuta e il Pianeta ringrazia. Adesso provate a pensare che se tutti vivessimo ogni giorno nel rispetto di alcune piccole accortezze, le nuove generazioni abiterebbero un mondo migliore.

L’unione fa la forza per essere efficienti

Proprio sulla base di questa attenzione all’ambiente Eni Gas&Luce ed Eataly presentano "Sentieri Sostenibili per una Nuova Energia", un’alleanza all’insegna dell’efficienza energetica e delle eccellenze alimentari.

Questa partnership si basa su una visione condivisa di valori che le due aziende hanno deciso di mettere a fattore comune, impegnandosi in un percorso di efficientamento energetico di Eataly e della sua filiera e di promozione della cultura dell’efficienza energetica presso i suoi clienti.

La partnership permette a Eataly di ottimizzare ulteriormente i consumi energetici dei propri punti vendita riducendo l’impatto sull’ambiente. InoltreEni Gas&Luce, da gennaio 2021, fornirà ai negozi Eataly energia verde certificata prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili.

La partnership però non è limitata solo ai negozi, ma vuole estendersi a tutta la catena del valore: la competenza tecnica degli esperti di Eni Gas&Luce è a disposizione anche per la riqualificazione energetica degli impianti produttivi di Eataly e dei suoi fornitori. Eni Gas&Luce ed Eataly vogliono inoltre stimolare le persone a fare un uso migliore dell’energia e delle risorse, per questo stanno lavorando insieme a un programma di education, che vedrà un ricco calendario di corsi aperti al pubblico in cui gli esperti di Eni Gas&Luce si affiancheranno agli chef di Eataly per portare l’uso efficiente dell’energia anche in cucina.

Ecco le parole degli amministratori delegati delle due aziende durante la presentazione della partnership presso Eataly Roma lo scorso ottobre:

“Eataly ha contribuito a diffondere la consapevolezza del cibo di qualità e del consumo consapevole in Italia e in Eni Gas&Luce ci siamo dati la missione di accompagnare i nostri clienti a fare un uso migliore dell’energia, per usarne meno. Con Eataly condividiamo la stessa visione: consumare meglio e ridurre gli sprechi. Per questo siamo orgogliosi di essere qui oggi insieme a Eataly a dare il via ufficiale a una partnership che non è una semplice collaborazione commerciale, ma un’alleanza che si basa su una visione condivisa di valori, per unire le forze al fine di contribuire a diffondere la cultura della sostenibilità e dell’importanza dell’efficienza energetica”, ha detto Alberto Chiarini Amministratore Delegato di Eni Gas&Luce.

Nicola Farinetti, Amministratore Delegato di Eataly ha aggiunto: “Abbiamo scelto Eni Gas&Luce come compagno di viaggio perché dispone delle attitudini e competenze giuste per noi. Con loro creiamo il nostro percorso verso il risparmio energetico. Una sfida emozionante perché porterà a cambiamenti nello stile di vita di tutti noi, in qualunque campo. Ogni settore dell’economia e della società dovrà individuare il proprio sentiero sostenibile: un sentiero all’inizio stretto che si potrà allargare man mano che aumenta il numero, la qualità e il potenziale dei contributori. Un percorso che ha già trasformato Eataly Roma in un luogo più smart da frequentare”.

Eni Gas&Luce ed Eataly vogliono stimolare le persone a fare un uso migliore dell’energia e delle risorse camminando insieme sui "Sentieri Sostenibili per una Nuova Energia". Queste persone siamo proprio noi che possiamo partecipare al cammino e scegliere di fare la differenza con un corretto approccio quotidiano. Per saperne di più sull’iniziativa