Zootecnia: Apa Lombardia, confronto positivo con assessore Fava

(AGI) - Roma, 29 set. - Confronto positivo e "clima di pienacondivisione" con la Regione Lombardia. E' stato proficuodifatti l'incontro tra i presidenti delle AssociazioniProvinciali Allevatori della Lombardia con l'assessoreregionale all'agricoltura Gianni Fava. All'ordine del giorno ilpunto sulla situazione dei finanziamenti per i controllifunzionali ed i libri genealogici, che nelle scorse settimaneha visto Fava chiedere al Ministero per le Politiche Agricolemaggiore equita' nella ripartizione delle risorse a favore diuna regione che da sola svolge il 42% dell'intera mole dicontrolli eseguiti sul territorio nazionale.Fava ha ribaditola sua volonta' di mantenere

(AGI) - Roma, 29 set. - Confronto positivo e "clima di pienacondivisione" con la Regione Lombardia. E' stato proficuodifatti l'incontro tra i presidenti delle AssociazioniProvinciali Allevatori della Lombardia con l'assessoreregionale all'agricoltura Gianni Fava. All'ordine del giorno ilpunto sulla situazione dei finanziamenti per i controllifunzionali ed i libri genealogici, che nelle scorse settimaneha visto Fava chiedere al Ministero per le Politiche Agricolemaggiore equita' nella ripartizione delle risorse a favore diuna regione che da sola svolge il 42% dell'intera mole dicontrolli eseguiti sul territorio nazionale.Fava ha ribaditola sua volonta' di mantenere la linea della fermezza fino adoggi espressa al Ministero, chiedendo al tempo stesso alsistema allevatori della Lombardia di condividere questaposizione con l'AIA (Associazione Italiana Allevatori) perrendere piu' efficace questa giusta battaglia. I presidenti delle Apa, oltre ad appoggiare l'operato diFava e a ringraziarlo per il lavoro svolto fino ad oggi, hannoassicurato il rafforzamento dell'impegno affinche' anche alivello centrale il sistema allevatori appoggi pienamente leistanze della Lombardia. "Abbiamo dimostrato piu' volte i risultati positivi chel'esercizio dei controlli funzionali ha avuto sul compartozootecnico regionale sia in termini qualitativi chequantitativi - ha detto il presidente dell'AssociazioneRegionale Allevatori Lombardi, il bresciano Germano Pe'-. Orae' tempo di rimarcare che questa attivita' deve esseremantenuta e sostenuta non solo per il bene degli allevatori, maanche e soprattutto per quello di un sistema economico che puo'creare benessere grazie alla forza del Made in Italy,garantendo al tempo stesso la piu' totale sicurezza alimentareal popolo dei consumatori". (AGI)Bru