Xylella: assessore Lombardia, controlli su numero esiguo piante

(AGI) - Milano, 28 mar. - "Non dobbiamo dire che la Xylellafastidiosa ha aggredito gli ulivi lombardi, perche' non e'vero". E' quanto sostiene l'assessore lombardo all'Agricoltura,Gianni Fava. Negli ultimi mesi, ha spiegato, "a seguito disegnalazioni pervenute dal servizio fitosanitario olandese, alpari di molti altri servizi fitosanitari regionali, stiamotestando alcune piante di caffe' provenienti dal Costa Rica,transitate dai Paesi Bassi e recapitate ad alcuni garden evivai lombardi". "Si tratta di un numero di piante molto esiguo- ha rassicurato l'assessore lombardo - che sono stateimmediatamente distrutte. Anche nel caso di rinvenimento dipiante positive al

(AGI) - Milano, 28 mar. - "Non dobbiamo dire che la Xylellafastidiosa ha aggredito gli ulivi lombardi, perche' non e'vero". E' quanto sostiene l'assessore lombardo all'Agricoltura,Gianni Fava. Negli ultimi mesi, ha spiegato, "a seguito disegnalazioni pervenute dal servizio fitosanitario olandese, alpari di molti altri servizi fitosanitari regionali, stiamotestando alcune piante di caffe' provenienti dal Costa Rica,transitate dai Paesi Bassi e recapitate ad alcuni garden evivai lombardi". "Si tratta di un numero di piante molto esiguo- ha rassicurato l'assessore lombardo - che sono stateimmediatamente distrutte. Anche nel caso di rinvenimento dipiante positive al batterio, considerata la stagione, che nonvede la presenza del vettore, il rischio fitosanitario didiffusione della malattia e' nullo". Motivo per cui Favaraccomanda "di evitare qualsiasi forma di allarmismoingiustificato". (AGI)