Vino: su Doc interregionale Pinot Grigio richieste Confagricoltura

(AGI) - Udine, 13 mar. - In relazione alla proposta per laregolamentazione della ipotizzata costituzione della DopInterregionale del Pinot grigio "delle Venezie" il presidentedi Confagricoltura Fvg, Claudio Cressati in una nota precisa diaver "subito informato le aziende vitivinicole associate ecoinvolto nel ragionamento la Sezione economica vitivinicola,presieduta da Roberto Felluga". E' stato poi lo stesso Felluga,in una lettera inviata all'assessore regionale SergioBolzonello, a sintetizzare le proposte del Sezione economicavitivinicola. Nel documento, si sottolinea che preliminarmentealla possibile costituzione della nuova Doc interregionale, siritiene assolutamente prioritaria la costituzione della Doc"Friuli"; e'

(AGI) - Udine, 13 mar. - In relazione alla proposta per laregolamentazione della ipotizzata costituzione della DopInterregionale del Pinot grigio "delle Venezie" il presidentedi Confagricoltura Fvg, Claudio Cressati in una nota precisa diaver "subito informato le aziende vitivinicole associate ecoinvolto nel ragionamento la Sezione economica vitivinicola,presieduta da Roberto Felluga". E' stato poi lo stesso Felluga,in una lettera inviata all'assessore regionale SergioBolzonello, a sintetizzare le proposte del Sezione economicavitivinicola. Nel documento, si sottolinea che preliminarmentealla possibile costituzione della nuova Doc interregionale, siritiene assolutamente prioritaria la costituzione della Doc"Friuli"; e' irrinunciabile il mantenimento del Pinot grigioall'interno dell'Igt "Venezia Giulia" fino alla formaleapprovazione della Doc "Friuli"; e' imprescindibile chel'eventuale creazione della Doc interregionale non comportilimitazioni all'impianto di Pinot grigio all'interno delle areeDoc storiche del Fvg; e che infine in ogni caso, si ritienenecessario sostenere un sistema di certificazione delle Igt,senza aggravi burocratici e costi. "Tutto cio' - precisaCressati - anche al fine di evitare piu' che probabili ricorsida parte delle aziende interessate. In questo momento concludee' necessario approfondire nel dettaglio le varie problematichee consentire a tutti i produttori di esprimere la propriaposizione, anche attraverso una pubblica audizione". (AGI)Ts1/Oll