Vino: Shaurli, Doc transfrontaliera supera vicenda Terrano

(AGI) - Trieste, 14 ott. - L'assessore regionale alle Risorseagricole Cristiano Shaurli ha incontrato a Bruxelles, nellasede del Parlamento europeo, il presidente della CommissioneAgricoltura e Sviluppo Rurale, Paolo de Castro. All'incontro,servito per fare il punto sulla contenzioso in atto con laSlovenia sulla denominazione di vino Terrano, era presente laparlamentare europea Isabella De Monte. De Castro - riferisceShaurli - si e' dichiarato convinto che la Doc transfrontalierasia una ipotesi percorribile e che sarebbe anche un segnaleimportante per l'Europa. Il gia' ministro italianoall'Agricoltura, in ogni caso, ha indicato nei "massimiorganismi europei",

(AGI) - Trieste, 14 ott. - L'assessore regionale alle Risorseagricole Cristiano Shaurli ha incontrato a Bruxelles, nellasede del Parlamento europeo, il presidente della CommissioneAgricoltura e Sviluppo Rurale, Paolo de Castro. All'incontro,servito per fare il punto sulla contenzioso in atto con laSlovenia sulla denominazione di vino Terrano, era presente laparlamentare europea Isabella De Monte. De Castro - riferisceShaurli - si e' dichiarato convinto che la Doc transfrontalierasia una ipotesi percorribile e che sarebbe anche un segnaleimportante per l'Europa. Il gia' ministro italianoall'Agricoltura, in ogni caso, ha indicato nei "massimiorganismi europei", a partire dalla Commissione, il luogonaturale in cui "controversie come questa devono trovaresoluzione", ed ha parallelamente suggerito che a contribuirvisiano gli "stessi produttori dei vini del Carso, da una parte edall'altra del confine, unitamente alle autorita' nazionali eregionali nel promuovere una comune identita' territoriale".Shaurli, assieme al presidente della Conferenza dei presidentidelle Regioni Sergio Chiamparino ha partecipato anche ad unconfronto tra rappresentanti delle regioni vitivinicoledell'Assemblea delle Regioni d'Europa (Are), dove ha portatoall'attenzione proprio il tema dei contenziosi internazionalisulle Dop. Anche in quella sede l'assessore ha proposto chequeste controversie trovino soluzione nell'ambito di unainterlocuzione in sede europea per evitare rivendicazioniterritoriali e contrapposizioni. "Credo - ha spiegato Shaurli a margine dei due incontri -che potrebbe essere un vantaggio anche per la Slovenia poterlegare la loro Dop al Carso". (AGI) Ts1/Bru