Vino: 'Sensi in un bicchiere', la Cantina Banfi sale sull'Olimpo

(AGI) - Roma, 27 nov. - Le grandi 'cantine' italiane e iproduttori d'eccellenza tornano a proporre i loro viniall'Hotel Bernini Bristol, che festeggia i 140 anni di aperturacon la nuova stagione de "I Sensi in un Bicchiere", il ciclo dicene-degustazioni guidate dal produttore che propongono leeccellenze enologiche italiane e straniere unite all'ottimacucina. Il primo appuntamento e' in programma domani sera alle20.30 con i vini di una delle piu' importanti e note aziendeitaliane, vera leader di settore per qualita', ricerca einnovazione nella produzione vitivinicola: Castello Banfi. Lacantina, situata nel versante sud-occidentale

(AGI) - Roma, 27 nov. - Le grandi 'cantine' italiane e iproduttori d'eccellenza tornano a proporre i loro viniall'Hotel Bernini Bristol, che festeggia i 140 anni di aperturacon la nuova stagione de "I Sensi in un Bicchiere", il ciclo dicene-degustazioni guidate dal produttore che propongono leeccellenze enologiche italiane e straniere unite all'ottimacucina. Il primo appuntamento e' in programma domani sera alle20.30 con i vini di una delle piu' importanti e note aziendeitaliane, vera leader di settore per qualita', ricerca einnovazione nella produzione vitivinicola: Castello Banfi. Lacantina, situata nel versante sud-occidentale del comune diMontalcino, e' da oltre trent'anni un punto di riferimento perchiunque al mondo si occupi di vino. Nata nel 1978 per volonta'dei fratelli John e Harry Mariani (i cui eredi, CristinaMariani-May, figlia di John, e James Mariani, figlio di Harry,ancora oggi guidano l'azienda), e' stata definita come "il piu'grande progetto che sia mai stato realizzato nella produzionedi vini di qualita'": oggi e' una realta' conosciuta eapprezzata a livello internazionale che ha saputo costruire emantenere nel tempo un grande successo di pubblico e critica,producendo grandi vini. La location della cena e' sempre laterrazza dell'Olimpo Roof Restaurant, presso l'Hotel BerniniBristol di Roma. Lo chef resident Michele Simioli anche inquesta occasione ha ricercato primizie stagionali e prodotti diterritorio per creare una raffinata assonanza tra il cibo e ivini. (AGI).