Vino: Nobile di Montepulciano, il mercato punta verso Est

(AGI) - Roma, 15 set. - Dopo il successo di Budapest, ladelegazione toscana, composta, oltre che dai produttori di VinoNobile, da Strada del Vino Nobile e dall'Unione dei Comunidella Valdichiana, rappresentati dal suo presidente, il sindacodi Montepulciano, Andrea Rossi, ha proseguito la propriamissione promozionale in Repubblica Ceca facendo tappa a Praga.Proprio nella citta' di Kafka il Consorzio con oltre dieciaziende al seguito, e' stato protagonista al Grand HotelBohemia, storica sede dei grandi appuntamenti della citta', diuna serata organizzata in collaborazione con la Camera diCommercio Italo-Ceca. Un seminario di degustazione e

(AGI) - Roma, 15 set. - Dopo il successo di Budapest, ladelegazione toscana, composta, oltre che dai produttori di VinoNobile, da Strada del Vino Nobile e dall'Unione dei Comunidella Valdichiana, rappresentati dal suo presidente, il sindacodi Montepulciano, Andrea Rossi, ha proseguito la propriamissione promozionale in Repubblica Ceca facendo tappa a Praga.Proprio nella citta' di Kafka il Consorzio con oltre dieciaziende al seguito, e' stato protagonista al Grand HotelBohemia, storica sede dei grandi appuntamenti della citta', diuna serata organizzata in collaborazione con la Camera diCommercio Italo-Ceca. Un seminario di degustazione e di approfondimento sul VinoNobile e sul territorio rappresentato dalla Strada del VinoNobile, ha fatto da prologo alla giornata di lavoro che havisto la partecipazione di oltre 150 operatori del settore. "Unevento strutturato molto bene - ha detto il presidente delConsorzio del Vino Nobile, Andrea Natalini - che conferma unaforte intesa collaborativa non solo tra i principali operatoridel territorio, in questo caso Consorzio, Strada e Unione deiComuni, ma anche con quelli che sempre di piu' devono diventarei nostri "alleati" all'estero, la Camera di CommercioItalo-Ceca, per esempio, insieme all'Ambasciata". Prima della degustazione a base di prodotti tipici delterritorio, e' stato l'Ambasciatore italiano a Praga, PasqualeD'Avino, a sottolineare l'importanza di questo genere dipromozione. "Devo fare una nota di merito a favore di questoche mi viene presentato come "Sistema Montepulciano" - ha dettol'Ambasciatore - perche' dovrebbe essere un esempio per tuttele altre manifestazioni di questo genere, e' cosi' che sipromuove la nostra ricchezza, unendo le bellezze artistiche epaesaggistiche a quelle enogastronomiche in una sintesi che cideve far distinguere dagli altri nel mondo". Che il "Sistema Montepulciano", ora allargato anche aglialtri partner che vanno a comporre l'Unione dei Comuni dellaValdichiana di cui erano presenti alcune rappresentanze, sia unesempio vincente lo ha sottolineato anche il presidente diquesta Unione, il sindaco di Montepulciano Andrea Rossi, nelsuo saluto. Con la missione di Budapest e Praga il Consorzioprosegue il grande lavoro di promozione all'estero. Non a caso,visto che proprio l'export rappresenta per i produttori di VinoNobile la fetta piu' importante della torta delle vendite.Proprio nei paesi dell'est Europa il mercato si sta ingrandendodi anno in anno facendo toccare percentuali che superano il 10per cento. In generale nel 2013 le esportazioni hanno fattosegnare un +8% rispetto al 2012 toccando quota 76 per cento diprodotto mentre il restante 24% viene commercializzato inItalia. La Germania, primo Paese per consumi di Vino Nobile, e'passata ad assorbire il 48 per cento della quota esportazioni,crescendo del 4 per cento rispetto al 2012 e tornando ad essereil mercato di riferimento per il Nobile. Gli Usa confermanol'ottimo andamento segnando nel 2013 il 17,5% (+1,5% rispettoal 2012), cosi' come i mercati asiatici che nel 2013 hannorappresentato un vero e proprio exploit di vendite passandodall'8,1 al 12 per cento. I Paesi dell'Est Europa sono semprepiu' strategici e a questo si deve la missione appenaconclusasi. (AGI)Bru