Vino: famiglie dell'Amarone d'Arte 'sposano' ricerca scientifica

(AGI) - Verona, 13 set. - L'eccellenza nella qualita' sipersegue non solo nelle varie fasi della produzione enologica,dal vitigno alla cantina, ma anche con un'attenta valutazione eapprezzamento della ricerca scientifica. E' l'imperativo che sisono date le undici Famiglie dell'Amarone d'Arte per abbinarele elevate caratteristiche del loro prodotto con i risultatidella scientificita' dei processi. E' in questa logica digrande attenzione all'attivita' dei ricercatori che anche leFamiglie dell'Amarone saranno presenti, il 15 settembre, allacerimonia di proclamazione di 180 dottori di ricercadell'Universita' di Verona. Marilisa Allegrini, che presiede LeFamiglie dell'Amarone d'Arte, ha

(AGI) - Verona, 13 set. - L'eccellenza nella qualita' sipersegue non solo nelle varie fasi della produzione enologica,dal vitigno alla cantina, ma anche con un'attenta valutazione eapprezzamento della ricerca scientifica. E' l'imperativo che sisono date le undici Famiglie dell'Amarone d'Arte per abbinarele elevate caratteristiche del loro prodotto con i risultatidella scientificita' dei processi. E' in questa logica digrande attenzione all'attivita' dei ricercatori che anche leFamiglie dell'Amarone saranno presenti, il 15 settembre, allacerimonia di proclamazione di 180 dottori di ricercadell'Universita' di Verona. Marilisa Allegrini, che presiede LeFamiglie dell'Amarone d'Arte, ha ricordato che "la ricerca haconfermato la formidabile peculiarita' e complessita' dell'uvaveronese da cui e' risultato che il processo di appassimento,tipico nella produzione dell'Amarone, non rappresenta una fasepassiva, legata alla semplice disidratazione ma un vivacissimoprocesso biologico che porta alla sintesi del resveratrolo,composto molto noto per le sue proprieta' salutistiche". Questoevento fa seguito al simposio tra la ricerca scientifica e ilterritorio, che si e' tenuto il 10 luglio scorso su "Gusto eOlfatto", organizzato dal Dipartimento di Scienze Neurologichee del Movimento ed il Dipartimento di Biotecnologiedell'Universita' degli Studi di Verona, imperniatosi suoriginali percorsi di degustazione enologica, a cui hannopartecipato i produttori delle Famiglie dell'Amarone d'Arte, etre importanti neuroscienziati americani. Per esaltare lerelazioni tra le ricerche scientifiche dei neurotrasmetitori ei piaceri delle papille gustative, Le Famiglie dell'Amaroned'Arte offriranno in degustazione ai partecipanti allaproclamazione dei dottori di ricerca i vini di loro produzione:da Zenato il Lugana Metodo Classico; da Brigaldare, il Soave2013; da Masi, il Possessioni Bianco Serego Alighieri 2013;dalla Tenuta Sant'Antonio il Soave Monte Ceriani 2012; daAllegrini il Valpolicella Classico 2013; da Begali ilValpolicella Classico La Cengia 2012; da Musella ilValpolicella Superiore 2012; da Speri il Valpolicella ClassicoSuperiore Sant'Urbano 2011; da Tedeschi il Valpolicella RipassoSuperiore Capitel San Rocco 2012; da Tommasi il Crearo IGTVeronese 2011; da Venturini il Valpolicella Classico RipassoSemonte Alto 2011. (AGI)Red/PgiRed/Pgi