Vino: Copagri, bene intervento Gdf a tutela 'made in Italy'

(AGI) - Roma, 9 set. - L'intervento della Guarda di Finanza incollaborazione con l'Ispettorato Repressione Frodi ha permessodi "sventare una frode avente per oggetto un traffico di vinidi qualita' per un consistente valore economico, che oltretuttoavrebbe recato un grande e grave danno ad un'immagine che neglianni il settore ha ricostruito, consolidato ed affermato inItalia e nel mondo. Almeno un milione di euro il girod'affari". I nostri grandi vini sono "ambasciatori del made inItaly nel mondo - sottolinea la Copagri - e atti di questo tipovanno trattati con la massima severita' nel

(AGI) - Roma, 9 set. - L'intervento della Guarda di Finanza incollaborazione con l'Ispettorato Repressione Frodi ha permessodi "sventare una frode avente per oggetto un traffico di vinidi qualita' per un consistente valore economico, che oltretuttoavrebbe recato un grande e grave danno ad un'immagine che neglianni il settore ha ricostruito, consolidato ed affermato inItalia e nel mondo. Almeno un milione di euro il girod'affari". I nostri grandi vini sono "ambasciatori del made inItaly nel mondo - sottolinea la Copagri - e atti di questo tipovanno trattati con la massima severita' nel giudizio e nellarepressione, impedendo a chi non ha nulla a che fare con lavitivinicoltura italiana e, in generale, con l'agroalimentaremade in Italy, se non per attivita' finalizzate acontraffazioni e frodi, di tornare ad operare nel settore aqualsiasi livello". La Copagri plaude alle autorita' competentiin materia di controllo e repressione, che rappresentano unacertezza per i consumatori e, non ultimi, per i produttoriveri, onesti. "Questo sventato oggi e' un vero e proprio reatocontro l'economia, nella fattispecie contro l'economia mossa daimportanti aziende vitivinicole e come tale va consideratonelle azioni che seguiranno i gravi fatti: le decisioni e laloro attuazione".(AGI)