Vinitaly: Mipaaf-eBay-Federdoc, accordo per tutela vini Doc e Igp (2)

(AGI) - Verona, 23 mar. - "Il protocollo siglato oggi seguequello gia' sottoscritto dal Mipaaf, eBay e Aicig il 7 maggio2014 per la promozione, valorizzazione, informazione e tuteladele produzioni agroalimentari di qualita' e conferma ilpercorso intrapreso per la tutela e promozione delle eccellenzeitaliane sulla nostra piattaforma", spiega Andrea Moretti,responsabile affari legali di eBay in Italia. "In particolare,questo protocollo d'intesa non solo costituisce uno strumentoprezioso per fare rete con istituzioni e consorzi - sottolineaMoretti - ma conferma il nostro impegno nella lotta allacontraffazione, da sempre uno dei temi chiave per eBay

(AGI) - Verona, 23 mar. - "Il protocollo siglato oggi seguequello gia' sottoscritto dal Mipaaf, eBay e Aicig il 7 maggio2014 per la promozione, valorizzazione, informazione e tuteladele produzioni agroalimentari di qualita' e conferma ilpercorso intrapreso per la tutela e promozione delle eccellenzeitaliane sulla nostra piattaforma", spiega Andrea Moretti,responsabile affari legali di eBay in Italia. "In particolare,questo protocollo d'intesa non solo costituisce uno strumentoprezioso per fare rete con istituzioni e consorzi - sottolineaMoretti - ma conferma il nostro impegno nella lotta allacontraffazione, da sempre uno dei temi chiave per eBay e che cilega ai titolari dei diritti di proprieta' intellettuale". "La firma di oggi e' un tassello importante della strategiache abbiamo messo in campo - ha affermato il Ministro Martina -per tutelare lo straordinario patrimonio del Made in Italy. Congrande orgoglio voglio sottolineare che siamo l'unico Paese almondo ad aver stipulato un accordo del genere con unapiattaforma online della portata di eBay, con 800 milioni diinserzioni nel mondo. E i numeri ci danno ragione: finora sonostati 160 i falsi Made in Italy segnalati, per un controvaloredi circa 50 milioni di euro. L'Italia, sul versante della lottaalla contraffazione, puo' fare scuola. Lo abbiamo dimostratoanche nei giorni scorsi in occasione del Forum internazionaledi Lodi, dove i 60 delegati stranieri hanno voluto studiare ilnostro modello. Oggi completiamo il lavoro proteggendo anche lenostre eccellenze del vino. La nuova frontiera di presidio e'quella web e l'Italia c'e'". "Riteniamo questa iniziativa molto importante per Ilsettore vitivinicolo di qualita'. Infatti I nostri vini aDenominazione di Origine hanno bisogno di essere protetti ognigiorno su tutti i fronti contro le contraffazioni e leusurpazioni, soprattutto sul web", ha commentato il Presidentedi Federdoc Riccardo Ricci Curbastro. (AGI)Red/Ccc