Vacanze: Coldiretti, storico sorpasso spesa cibo su alloggio

(AGI) - Roma, 9 lug. - La crisi ha cambiato gli stili di vita ele priorita', con il mangiare che e' diventato la principalevoce della spesa turistica davanti all'alloggio, mettendo asegno per la prima volta un sorpasso storico. E' quanto emerge,all'Assemblea della Coldiretti, dall'indagine Coldiretti/Ixe'sulle vacanze Made in Italy nel piatto, dalla quale sievidenzia che nell'estate 2014 i 24 milioni di italiani invacanza destinano alla tavola la cifra record di 4,9 miliardiper consumare pasti in ristoranti, pizzerie, trattorie oagriturismi, ma anche per acquistare cibo e prodottienogastronomici. Si tratta - sottolinea

(AGI) - Roma, 9 lug. - La crisi ha cambiato gli stili di vita ele priorita', con il mangiare che e' diventato la principalevoce della spesa turistica davanti all'alloggio, mettendo asegno per la prima volta un sorpasso storico. E' quanto emerge,all'Assemblea della Coldiretti, dall'indagine Coldiretti/Ixe'sulle vacanze Made in Italy nel piatto, dalla quale sievidenzia che nell'estate 2014 i 24 milioni di italiani invacanza destinano alla tavola la cifra record di 4,9 miliardiper consumare pasti in ristoranti, pizzerie, trattorie oagriturismi, ma anche per acquistare cibo e prodottienogastronomici. Si tratta - sottolinea la Coldiretti - diquasi un terzo (31,1 per cento) del budget complessivodestinato alle vacanze mentre l'alloggio assorbe poco meno del25 per cento del totale, seguito dalle spese per acquistiabbigliamento, calzature e oggetti vari e da quelle perattivita' ricreative, culturali e di intrattenimento nonche'per i trasporti. Lo storico sorpasso e' dovuto al fatto chedall'inizio della crisi nel 2007 la spesa turistica perl'alloggio in Italia e' diminuita del 22 per cento per latendenza ad accettare qualche stella in meno, a passaredall'albergo alla pensione o a forme alternative come il bedand breakfast e l'agriturismo, ma soprattutto agli appartamentianche per il calo del costo degli affitti. Oltre la meta'degli italiani (51 per cento ) in vacanza nell'estate 2014mangia soprattutto in casa di proprieta', affitto o di parentie amici mentre solo il 36 per cento si reca in ristoranti,trattorie, osterie e il 6 per cento negli agriturismi checoniugano buon cibo con l'ospitalita', secondo l'indagineColdiretti/Ixe'. "L'Italia e' l'unico Paese al mondo che puo'contare primati nella qualita', nella sostenibilita' ambientalee nella sicurezza della propria produzione agroalimentare cheperaltro ha contribuito a mantenere nel tempo un territorio conpaesaggi di una bellezza unica", ha affermato il presidentedella Coldiretti Roberto Moncalvo nel sottolineare che il buoncibo insieme al turismo e alla cultura rappresentano le levestrategiche determinanti per tornare a crescere e il semestredi presidenza italiana dell'Unione e l'appuntamento dell'Exposono importanti occasioni per far conoscere, le specificita' diun modello produttivo unico che e' cresciuto ed ha vintopuntando sui valori dell'identita', della biodiversita' e dellegame territoriale". (AGI)Bru