Ucraina: Coldiretti, nuovi aiuti ortofrutta attesi da 3 settimane

(AGI) - Roma, 29 set. - Sono ormai passate tre settimane dallasospensione del provvedimento UE per il sostegno delleproduzioni ortofrutticole danneggiate dall'embargo russo e none' ancora stato pubblicato il regolamento che dovrebbe riaprirei termini per la presentazione delle domande. E' quanto affermala Coldiretti nel commentare l'accordo raggiunto all'internodella Commissione europea per finanziare con 165 milioni dieuro di nuovi aiuti a beneficio dei produttori diortofrutticoli colpiti dall'embargo russo anche se non c'e'certezza su dove saranno prelevati i nuovi fondi Ue: se daimargine del bilancio agricolo o dalla riserva di crisi. E'

(AGI) - Roma, 29 set. - Sono ormai passate tre settimane dallasospensione del provvedimento UE per il sostegno delleproduzioni ortofrutticole danneggiate dall'embargo russo e none' ancora stato pubblicato il regolamento che dovrebbe riaprirei termini per la presentazione delle domande. E' quanto affermala Coldiretti nel commentare l'accordo raggiunto all'internodella Commissione europea per finanziare con 165 milioni dieuro di nuovi aiuti a beneficio dei produttori diortofrutticoli colpiti dall'embargo russo anche se non c'e'certezza su dove saranno prelevati i nuovi fondi Ue: se daimargine del bilancio agricolo o dalla riserva di crisi. E'assurdo - sottolinea la Coldiretti - che il settore agricolo,danneggiato da una scelta politica dell'UE, sia penalizzato duevolte, una prima volta per la chiusura di un mercatointeressante, una seconda volta con un sostegno ricavato ascapito dello stesso settore. Preoccupa peraltro - conclude laColdiretti - la mancanza di retroattivita' necessaria percoprire le settimane di fermo ed e' necessario un aumento delleindennita' in funzione dei costi di produzione, un allargamentodella lista dei prodotti ed una suddivisione delle risorse trai diversi stati in funzione della produzione ortofrutticola.L'Italia - conclude la Coldiretti - e' il principale produttoredi ortofrutta dell'Unione Europea. (AGI)Pgi