Torna il premio Nobel Toni Morrison con 'Prima i bambini'

(AGI) - Roma, 7 ott. - Toni Morrison lascia il passato e sicimenta con un romanzo ambientato nei nostri giorni. Lascrittrice premio Nobel per la letteratura nel 1993 dedica aipiu' piccoli "Prima i bambini" (Frassinelli, 228 pagine; 18,50euro). Protagonista e' una giovane donna che si e' data il nomedi Bride, di bellezza straordinaria, anzitutto per la pelle diun nero lucente e assoluto che l'ha resa unica e le ha datosuccesso. Famosa e richiestissima, Bride pare aver cancellatocosi' l'insicurezza e la fragilita' dell'infanzia, segnata dauna madre fredda che non l'ha mai accettata

(AGI) - Roma, 7 ott. - Toni Morrison lascia il passato e sicimenta con un romanzo ambientato nei nostri giorni. Lascrittrice premio Nobel per la letteratura nel 1993 dedica aipiu' piccoli "Prima i bambini" (Frassinelli, 228 pagine; 18,50euro). Protagonista e' una giovane donna che si e' data il nomedi Bride, di bellezza straordinaria, anzitutto per la pelle diun nero lucente e assoluto che l'ha resa unica e le ha datosuccesso. Famosa e richiestissima, Bride pare aver cancellatocosi' l'insicurezza e la fragilita' dell'infanzia, segnata dauna madre fredda che non l'ha mai accettata proprio per quellapelle d'ebano tanto, troppo, piu' scura della sua. E le hanegato anche la piu' semplice delle forme d'amore. Ora, pero',il passato torna per metterla alla prova, e per Bride arriva ilmomento di fare i conti davvero con la bambina che e' stata,senza menzogne, ne' le proprie, ne' quelle degli altri. Quelledi Booker, l'amante pieno di rabbia che e' stato testimonedella peggiore delle violenze. Quelle di Sweetness, la madredistante che l'ha respinta anche nel momento piu' difficile.Quelle della stessa Bride, disposta a tutto per una briciolad'affetto. I mali dell'infanzia non si dimenticano mai, e'vero, ma si puo' scegliere di non restarne prigionieri e diessere liberi, per guardare al futuro con serenita'. Breve, asciutto, selvaggio. Un romanzo feroce eprovocatorio che aggiunge una nuova sfaccettaturaall'impareggiabile opera di Toni Morrison. Un appello al sensodi responsabilita', verso i nostri figli in primis. E unmanifesto di speranza nella resilienza dei giovani, nonostantele colpe dei padri. (AGI)