Massimo Bottura perde la corona, il miglior ristorante al mondo è a New York

L'Osteria Francescana a Modena scivola al secondo posto tra i World's 50 Best Restaurants, il primato spetta allo chef svizzero Daniel Humm. Debutto in lista per Niko Romito

Massimo Bottura perde la corona, il miglior ristorante al mondo è a New York
 Daniel Humm e Will Guidara (foto Afp)

Dopo un anno in cima alla lista dei 50 migliori ristoranti del mondo, l'Osteria Francescana di Massimo Bottura perde la corona a favore dell'Eleven Madison Park a New York dello chef svizzero Daniel Humm, scelto da una giuria di oltre mille esponenti della ristorazione, tra giornalisti, critici, chef, ristoratori e gastronomi di alto livello. Il ristorante dello chef italiano scivola in seconda posizione, seguito da El Celler de Can Roca dei fratelli Roca a Girona, in Spagna.

Arrivata alla 15esima edizione, la lista dei The World’s 50 Best Restaurants, svelata a Melbourne, include ristoranti da 22 Paesi in cinque continenti. Sono nove le novità, con sei ristoranti che debuttano per la prima volta e tre che rientrano in lista. 

Il vincitore:

L'Eleven Madison Park non è solo il primo ristorante al mondo ma vince anche il titolo The Best Restaurant in Nord America. Entrato per la prima volta in lista nel 2010, è rimasto tra i top 10 a partire dal 2012, balzando al terzo posto lo scorso anno. A colpire è l'eccellente cucina di Daniel Humm ma anche il luogo, uno straordinario grattacielo déco che si affaccia su Madison Park a New York. 

Massimo Bottura perde la corona, il miglior ristorante al mondo è a New York

Quattro italiani tra i migliori 50:

L'Osteria francescana di Bottura scende in seconda posizione ma mantiene il titolo di 'Best Restaurant in Europa'. A rappresentare l'Italia ci sono anche Piazza Duomo di Enrico Crippa, al numero di 15, Le Calandre di Massimiliamo Alajmo (29) e Reale di Niko Romito, una novità che debutta al 43esimo posto. 

Francia, Spagna e Stati Uniti in lista con 6 ristoranti ciascuno:

  • Sei i ristoranti francesi nella lista 2017, un numero raddoppiato rispetto all'anno scorso, con tre di questi che si posiziano tra i top 20. Alléno Paris au Pavillon Ledoyen, il ristorante capitanato da Yannick Alléno, si guadagna l’Highest New Entry Award, al suo debutto nella lista alla 31esima posizione. Septime, a Parigi, vincitore del Sustainable Restaurant Award, risale la china, saltando 15 posizioni.
     
  • La Spagna mantiene la sua forte presenza, con tre dei suoi sei ristoranti nella top 10, capitanati in terza posizione dall'ex numero nel 2015, El Celler de Can Roca, vincitore quest'anno anche del The Ferrari Art of Hospitality Award per l'atmosfera accogliente e il servizio elegante e raffinato. Asador Etxebarri sale di quattro posti, attestandosi in sesta, mentre Mugaritz di San Sebastian si aggiudica il nono posto.
    Massimo Bottura perde la corona, il miglior ristorante al mondo è a New York
     I fratelli Roca (foto Afp)
  • Sei ristoranti in lista anche per gli Stati Uniti, che oltre al vincitore - Eleven Madison Park - esprimono anche un debutto, con l'ingresso di Cosme di Enrique Olvera in quarantesima posizione, mentre Il Blue Hill a Stone Barns di Dan Barber si aggiudica l’Highest Climber Award, salendo di 37 posizioni fino alla undicesima. L’imprenditore pasticcere newyorkese Dominique Ansel viene premiato anche quest’anno, ottenendo il titolo di The World’s Best Pastry Chef. 

Continua l'ascesa del Sud America:

L'America Latina vanta cinque ristoranti sulla lista, inclusi Tegui a Buenos Aires, che debutta al 49esimo posto, e Maido a Lima, il vincitore dello scorso anno di Highest Climber Award, che quest'anno è salito di cinque posizioni fino all’ottava.

Lo chef Virgilio Martinez con il suo ristorante, Central a Lima, in Perù, ha conquistato due premi, sia come The Best Restaurant in South America, che come Chefs’ Choice Award, riconoscimento votato dai colleghi.

I sette migliori ristoranti in Asia:

L’Asia conta sette ristoranti nella lista 2017, con Giappone e Thailandia che vantano due posizioni ciascuno. Salito di 16 posizioni, il Gaggan a Bangkok ha conquistato il settimo posto e il titolo di The Best Restaurant in Asia. Ascesa anche per il ristorante André a Singapore, sù di 18 posti fino alla 14esima posizione, mentre Den a Tokyo è arrivato alla 45esima.

La migliore chef donna al mondo:

Massimo Bottura perde la corona, il miglior ristorante al mondo è a New York
 Ana Ros (foto Afp)

Tra le chef donne che spiccano in lista, alla 30esima posizione si trova la spagnola Elena Arzak, chef nel ristorante di famiglia a San Sebastian, mentre alla 40esima posizione c'è Ana Ros di Hisa Franko, in Slovenia, che si è aggiudicata il titolo The World’s Best Female Chef. 

La classifica:

1: Eleven Madison Park (Usa) 

2: Osteria Francescana (Italia) 

3: El Celler de Can Roca (Spagna) 

4: Mirazur (Francia) 

5: Central (Perù) 

6: Asador Etxebarri (Spagna) 

7: Gaggan (Thailandia) 

8: Maido (Perù) 

9: Mugaritz (Spagna) 

10: Steirereck (Austria) 

11: Blue Hill at Stone Barns (Usa) 

12: Arpège (Francia) 

13: Alain Ducasse at Plaza Athenée (Francia) 

14: Restaurant Andrè (Singapore) 

15: Piazza Duomo (Italia) 

16: D.O.M. (Brasile) 

17: Le Bernardin (Usa) 

18: Narisawa (Giappone) 

19: Geranium (Danimarca) 

20: Pujol (Messico) 

21: Alinea (Usa) 

22: Quintonil (Messico) 

23: White Rabbit (Russia) 

24: Amber (Hong Kong - Cina) 

25: Tickets (Spagna) 

26: The Clove Club (Inghilterra) 

27: The Ledbury (Inghilterra) 

28: Nahm (Thailandia) 

29: Le Calandre (Italia) 

30: Arzak (Spagna) 

31: Allenò at Pavillon Ledoyen (Francia) 

32: Attica (Australia) 

33: Astrid (Perù) 

34: De Librije (Olanda) 

35: Septime (Francia) 

36: Dinner (Inghilterra) 

37: Saison (Usa) 

38: Azurmendi (Spagna) 

39: Relae (Danimarca) 

40: Cosme (Usa) 

41: Ultraviolet (Cina) 

42: Boragò (Cile) 

43: Reale (Italia) 

44: Brae (Australia) 

45: Den (Giappone) 

46: L’Astrance (France) 

47: Vendome (Germania) 

48: Tim Raue (Germania) 

49 Tegui (Argentina) 

50: Hot Van Cleve (Belgio)