Salute: Barilla(Aidepi),non demonizzare olio di palma in alimenti (3)

(AGI) - Roma, 14 ott. - Secondo una proiezione della FAO, nel2050 nel mondo la popolazione arrivera' a superare il tetto dei9 miliardi di persone: il 34% in piu' rispetto a oggi. Quasi800 milioni di persone (stima World Bank) supereranno la sogliadi poverta', accedendo al cosiddetto benessere economico, eavranno bisogno di raggiungere un fabbisogno di grassi pari adalmeno il 30% della propria dieta (come auspicato da FAO eOMS). La produzione di cibo, sempre secondo la FAO, dovra'aumentare di circa il 70% e il consumo di oli vegetalicrescera' a un tasso di

(AGI) - Roma, 14 ott. - Secondo una proiezione della FAO, nel2050 nel mondo la popolazione arrivera' a superare il tetto dei9 miliardi di persone: il 34% in piu' rispetto a oggi. Quasi800 milioni di persone (stima World Bank) supereranno la sogliadi poverta', accedendo al cosiddetto benessere economico, eavranno bisogno di raggiungere un fabbisogno di grassi pari adalmeno il 30% della propria dieta (come auspicato da FAO eOMS). La produzione di cibo, sempre secondo la FAO, dovra'aumentare di circa il 70% e il consumo di oli vegetalicrescera' a un tasso di almeno il +2,2% annuo (il Food Outlook.Global Market Analysis Fao 2012 parla addirittura di un +5%annuo). Una proiezione dei produttori di palma ("The MalaysianPalm Oil Sector-Overview, june 2012) afferma che nel 2050 ladomanda di oli vegetali arrivera' a circa 240 milioni ditonnellate (+40% rispetto a oggi). "La gran parte delle aziendeaderenti ad Aidepi, che utilizzano olio di palma, si sonoimpegnate ad acquistare il 100% di olio di palma sostenibilecertificato RSPO e hanno gia' raggiunto l'obiettivo. Rispetto auna media mondiale di olio certificato RSPO del 18%, da noisiamo gia' a livelli piu' che apprezzabili con una percentualepari al 60-70% di prodotti sul mercato. E stiamo lavorandoperche' questo risultato sia il piu' ampio possibile", haconcluso Barilla. L'aumento di produzione a cui si sta andandoincontro appare una soluzione valida anche in termini disostenibilita'. In ogni caso, sul fronte del rispettodell'ambiente, la palma da olio, che copre circa il 36%dell'intera produzione mondiale di oli vegetali (fonte: Usda,2014), ha una resa media di 3,47 tonnellate per ettaro. Cinquevolte piu' della colza (0,65 t/ettaro) che rappresenta il 14%della produzione mondiale di oli vegetali; 6 volte di piu' delgirasole (0,58 t/ettaro) che vale il 10% del totale degli olivegetali prodotti e addirittura 9 volte piu' della soia (0,37t/ettaro) che vale ben il 27% del totale degli oli vegetaliprodotti. Questo significa che oggi la palma da olio si"accontenta" di 17 milioni di ettari di terreno per fornire il35% del fabbisogno mondiale di olio vegetale. Mentre servonoben 111 milioni di ettari perche' la soia garantisca appena il27% del fabbisogno globale. (AGI)Vic