Roma Cinema: la Festa di Antonio Monda ricalca "modello New York"

(AGI) - Roma - Discontinuita'. Varieta'. Qualita'. Tresostantivi per definire il nuovo corso di quello che fu laFesta, poi diventata Festival e ora di nuovo Festa del Cinemadi Roma. Li scandisce dal palco della sala Petrassidell'Auditorium Parco della Musica durante la conferenza stampadi presentazione il neo direttore artistico Antonio Monda,scelto da Fondazione Cinema per Roma e dalle istituzioni chepromuovono la kermesse capitolina (Roma Capitale, RegioneLazio, Fondazione Musica per Roma, la Camera di Commercio diRoma, Istituto Luce Cinecitta') per sostituire Marco Muller."Discontinuita' dal passato, senza polemica alcuna - dice

(AGI) - Roma, 29 set. - Discontinuita'. Varieta'. Qualita'. Tresostantivi per definire il nuovo corso di quello che fu laFesta, poi diventata Festival e ora di nuovo Festa del Cinemadi Roma. Li scandisce dal palco della sala Petrassidell'Auditorium Parco della Musica durante la conferenza stampadi presentazione il neo direttore artistico Antonio Monda,scelto da Fondazione Cinema per Roma e dalle istituzioni chepromuovono la kermesse capitolina (Roma Capitale, RegioneLazio, Fondazione Musica per Roma, la Camera di Commercio diRoma, Istituto Luce Cinecitta') per sostituire Marco Muller."Discontinuita' dal passato, senza polemica alcuna - dice Monda-. Varieta' di proposte di genere e di cinematografia con 24Paesi rappresentati. Qualita' delle scelte che ci ha fatto direanche dei 'no' dolorosi. Rispetto al passato - aggiunge - cisono meno film, 37 scelti quasi tutti all'unanimita' daiselezionatori. Una scelta dettata sulla necessita' di garantireun alto livello seguendo il modello del Festival di New York,la citta' in cui vivo, che seleziona solo 24 film che definiscei migliori dell'anno. Nella festa del cinema che dirigero' per tre anni - dice ancora Monda - ho voluto che non esistesseropremi perche' ogni film che viene presentato e' gia' unvincitore e a Roma viene celebrato. Una scelta che rivendicocon forza perche' vogliamo restituire l'essenza del cinema che,a mio giudizio, significa condividere al buio un'emozione e nonvedere una sfilata di moda sul red carpet".

Roma Cinema: quattro italiani nella selezione ufficiale

La Festa del cinemadi Roma si svolgera' all'Auditorium (tranne la Sala SantaCecilia, quest'anno non disponibile), al Maxxi e in diversicinema della citta'. Diamo un po' di numeri: il budget adisposizione della direzione artistica e' 3,6 milioni ("controi 20 di Cannes e i 22 di Berlino", ricorda Monda); i filmpresentati sono 37 (comprese due serie tv e vari documentari),2 gli eventi speciali dedicati a Paolo Sorrentino(presentazione del corto 'La fortuna' di 15' che fa parte delfilm collettivo 'Rio, eu te amo' e la proiezione della versioneintegrale de 'La grande bellezza' con 40 minuti extra); 3retrospettive (Antonio Pietrangeli, Pablo Larrain e il mondoPixar); 10 incontri; 11 omaggi (da Pasolini ai Taviani, da Rosia Ettore Scola). Tra i film selezionati, che potranno esserevotati dal pubblico per ricevere l'unico premio della Festa delcinema, il Premio della Bnl - anche quest'anno main sponsordella Festa - ci sono quattro italiani: Claudio Cupellini con'Alaska', Sergio Rubini con 'Dobbiamo parlare', GabrieleMainetti con 'Lo chiamavano Jeeg Robot' e Gianni Amelio con ildocumentario realizzato insieme alla sua montatrice CeciliaPagliarani 'Registro di classe - parte prima 1900-1960'.Antonio Monda, durante la presentazione fatta insieme a PieraDetassis, Presidente della Fondazione Cinema per Roma, hasegnalato diverse pellicole che potrebbero essere gli eventidella festa. Da 'Freeheld' di Peter Sollett, storia dell'amorelesbico tra Julianne Moore e Ellen Page, a 'Junin' di PaulThomas Anderson che Monda definisce "il piu' grande regista dioggi che ha realizzato uno dei piu' bei film musicali maigirati"; dal film di apertura, 'Truth' di James Vanderbilt,"che aprira' un dibattito su giornalismo e faziosita'" a 'Monster hunt' di Raman Hui, film record d'incassi di sempre inCina, fino alla pellicola forse piu' attesa: 'The walk - 3D' diRobert Zemeckis.

Sindaco Marino in fuga dai cronisti, sprint sul 'red carpet'

Da segnalare, infine, due serie tv che sonoinserite nella selezione ufficiale: i primi due episodi di'Fargo - seconda stagione' e dell'israeliana 'Fauda'. La Festadel Cinema di Roma sara' dedicata alla memoria di Virna Lisi,che e' anche l'immagine del manifesto. Piera Detassis spiegache la grande attrice scomparsa il 18 dicembre del 2014"costituisce un ponte ideale tra la Festa del Cinema e il Romafiction fest e le sara' intitolato un premio per la miglioreattrice italiana dell'anno in una serata di gala all'Auditoriumil prossimo 8 novembre (anniversario della sua nascita, avrebbecompiuto 79 anni - ndr). In tale occasione sara' presentataanche la copia restaurata di 'Tenderly', film del 1968 diFranco Brusati. Un'ultima nota riguarda le star. Monda spiegache per avere conferma dei presenti bisognera' attendere il 15ottobre, ma anticipa che di sicuro ci saranno Jude Law, EllenPage e Monica Bellucci, mentre di certo non verra', perche'impegnato sul set, il regista Paul Thomas Anderson.